SCANDALO RIFIUTI A PONZA, SETTE EX AMMINISTRATORI CONVOCATI IN PROCURA

SCANDALO RIFIUTI A PONZA, SETTE EX AMMINISTRATORI CONVOCATI IN PROCURA

La Procura della Repubblica di Latina su Ponza non molla e soprattutto non molla su un certo sistema di gestione della cosa pubblica che, stando alle indagini in corso, sarebbe stato seguito quando al timone del Comune c’era il sindaco Pompeo Rosario Porzio. A pochi giorni di distanza dalla confisca dei beni di quest’ultimo, in quanto ritenuti frutto di attività illecite, e dall’allontanamento dello stesso dall’isola, questa mattina sono stati convocati negli uffici della magistratura inquirente a Latina sette ex amministratori, coinvolti in un’inchiesta sulla gara per l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti.

IL CASO RIFIUTI

Nel maggio scorso, ipotizzando frodi e truffe nella gestione di tale appalto, vennero arrestati i vertici della “De Vizia Transfer”, un colosso del settore a livello nazionale. I problemi, però, secondo il sostituto procuratore Giuseppe Miliano e secondo i finanzieri della brigata di Ponza, sarebbero iniziati prima, tra agosto del 2008 e febbraio 2009, quando venne approvata la delibera per la gara e poi quando la stessa venne affidata. Secondo gli inquirenti, nell’approntare l’appalto sarebbero state violate norme nazionali ed europee e avallate varie irregolarità. Episodi per i quali, oltre a Porzio, sono stati indagati con l’ipotesi di abuso d’ufficio gli ex assessori Ettore Di Meglio, Benedetto Sandolo, Giuseppe Mazzella, Lucia Anna Vitiello e Silverio Capone. Nel febbraio 2009, nonostante i dubbi emersi sulle offerte presentate, con un’altra delibera venne dato l’ok al lavoro svolto e messo l’appalto in mano alla “De Vizia”. Un particolare per cui, sempre per abuso d’ufficio, oltre a Di Meglio, Sandolo, Mazzella, Vitiello e Capone, è indagato Mario Pesce. I sette si sono presentati in Procura e, davanti al sostituto procuratore Giuseppe Miliano, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Spazzatura, tempesta sulla De Vizia: quattro arresti per frode e truffa – 11 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Ponza, rifiuti: quattro arresti e undici denunciati. Sequestrati beni per 3,5 milioni di euro – 11 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Scandalo rifiuti a Ponza, una storia simile a quella del 2011 – 13 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ponza, confiscato dalla Polizia di Stato il patrimonio dell’ex sindaco Pompeo Porzio – 5 luglio -)

Comments are closed.

h24Social