FORMIA, TORNA LA TASK-FORCE CONTRO GLI SCARICHI ABUSIVI A MARE

FORMIA, TORNA LA TASK-FORCE CONTRO GLI SCARICHI ABUSIVI A MARE
Maria Rita Manzo

Maria Rita Manzo

Riattivare la task-force per il monitoraggio degli scarichi a mare. E’ questo l’obiettivo prioritario fissato dall’amministrazione per la tutela ambientale. Il lavoro è iniziato, subito dopo l’insediamento, con la pulizia delle spiagge e il costante monitoraggio della costa.

Il fine è però molto più ambizioso. «Dobbiamo riprendere con determinazione l’obiettivo del disinquinamento del mare – sostiene Maria Rita Manzo, vicesindaco con delega alla tutela del patrimonio ambientale e naturalistico -. La task-force per il monitoraggio degli scarichi abusivi fu istituita in passato, salvo poi arenarsi durante la precedente amministrazione che ne ha di fatto sospese le operazioni. Noi vogliamo continuare quel percorso – prosegue la Manzo -. Per tutelare il mare, non possiamo prescindere da uno studio attento dei suoi fattori inquinanti. Qualcosa è stato fatto e la qualità delle acque è leggermente migliorata ma le criticità restano gigantesche».

Da una parte, verificare uno ad uno gli allacci abusivi. Dall’altra vigilare sul sistema della depurazione. «Chiederemo ad Acqualatina un’approfondita relazione – sostiene il vicesindaco Manzo -. Vogliamo sapere se il depuratore è ancora in grado di assolvere alla sua funzione dal momento che serve un bacino ampliato e non di poco, rispetto a quando fu costruito. Effettueremo uno screening completo ed interverremo dove serve. Il mare non è solo paesaggio, natura, identità di una città come Formia. E’ anche economia. Nostro compito è di tutelarlo fino in fondo».

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social