GAETA, ALTRO ROUND TRA ACCETTA E MAURO. SPUNTA L'OMBRA DI UN'INDAGINE

"Edoardo Accetta""Comandante polizia locale Gaeta Donato Mauro" L’ultimo episodio, o meglio round, è avvenuto martedì sera al cospetto del sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano. Secondo sommaria ricostruzione il consigliere Accetta si è recato verso le 20 al comando dei vigili per sollecitare il comandante ad effettuare una serie di sopralluoghi tra venditori ambulanti più altri presunti illeciti segnalati dallo stesso consigliere. Controlli che il comandate avrebbe rivendicato come già effettuati e senza che l’attività svolta avesse però nel frattempo portato ad alcuna contestazione di reato.

A quel punto, l’oramai noto animo caldo di Accetta, sarebbe venuto fuori con tutta la sua irruenza. I due, così, si sono recati davanti al primo cittadino per dirimere la vicenda. Ma anzi l’alterco, ancora una volta, per l’ennesima volta, avrebbe assunto i contorni di una aggressione quando il comandante ad un certo punto sarebbe stato appellato con frasi ingiuriose ed offensive tanto da reagire verbalmente. Ennesimo fatto spiacevole tra i due.


L’ultimo solo alcuni giorni fa quando Accetta ha ritenuto di far intervenire addirittura i carabinieri dopo essersela presa col dirigente di polizia municipale reo, a suo dire, di non aver identificato un ragazzino intento a recuperare il proprio cellulare occultato per gioco in una cassetta elettrica da alcuni amici. Risapute le accuse del consigliere nei confronti del comandante Donato Mauro. Scarsa operatività, inefficienza, incapacità di gestione del comando. Insomma i soliti capi d’imputazione, noti ormai dal primo scontro sulla controversia Arenauta arrivato circa un anno fa.

Ma potrebbe esserci dell’altro dietro l’accanimento di Accetta nei confronti del comandante. Secondo indiscrezioni potrebbero essere in corso una serie di accertamenti, svolti ovviamente dalla polizia locale, nei confronti delle attività imprenditoriali che fanno capo ad Edoardo Accetta, e cioè le sue ditte di edilizia. Forse qualche cantiere, qualche opera privata. Insomma una teoria che darebbe finalmente un senso compiuto a una sequela divenuta ormai buona solo come soggetto vincente di una telenovela romanzata. Senza dimenticare che negli ultimi tredici mesi non sono mancate neanche vere e proprie aggressioni fisiche e denunce penali.