LE RICHIESTE DI FINANZIAMENTO FORMULATE DAL COMUNE DI FORMIA ALLA REGIONE LAZIO

LE RICHIESTE DI FINANZIAMENTO FORMULATE DAL COMUNE DI FORMIA ALLA REGIONE LAZIO

regione lazioAGGIORNAMENTO – Il Comune di Formia, tramite i settori Opere Pubbliche, Urbanistica, Servizi Manutentivi e Protezione Civile, ha presentato alla Regione Lazio una serie di proposte di finanziamento per la realizzazione di interventi su tutto il territorio cittadino. Eccone il prospetto completo:

OPERE PUBBLICHE (Dirigente Stefania Della Notte)

1) Archeologia, ristrutturazioni, restauro edifici e centri storici:

2) Castellone:

– Villa Rubino: 2 milioni di euro per l’acquisto e la valorizzazione turistico-culturale del parco archeologico;

– Tomba di Cicerone: un milione di euro per la realizzazione di un parcheggio;

– Chiesa di Santa Teresa: 500 mila euro per l’allestimento e la valorizzazione della

fruizione del complesso comunale;

– Comune: 4 milioni di euro per il completamento e la ristrutturazione degli uffici;

– Castellonorato: un milione e 200 mila euro per la sistemazione ed il recupero del centro storico;

– 300 mila euro, realizzazione scala di collegamento via Rubino-via Mamurra;

– 600 mila euro per restauro e valorizzazione Torre dell’Orologio e Torre di Castellone;

– Piazza Sant’Erasmo: 2 milioni di euro per prolungamento della piazza e  realizzazione del parcheggio;

3) Formiae-Città di Mare: 3.350.000 euro per il percorso di connessione tra Piazza della Vittoria e Piazzale delle Poste con area portuale e attraversamento della Flacca.

4) Viabilità:

5) Maranola:

– Collegamento stazione-via Solaro: 3 milioni di euro;

– Ex Sparanise:  650 mila euro per la sistemazione della strada e 400 mila euro per la sistemazione del sottopasso ferroviario di Gianola. Un ulteriore milione di euro è stato chiesto invece per la sistemazione dell’arteria nel tratto compreso tra Acqualonga e via San Pietro;

– Formia-Ausonia: 200 mila euro per sistemazione e messa in sicurezza;

– 1 milione di euro per la sistemazione delle aree esterne al campo sportivo;

– 1 milione di euro per la realizzazione del parcheggio multipiano in Piazza Ricca;

– 775 mila euro per il recupero della cinta muraria;

– 100 mila euro per il completamento della delegazione comunale;

– 200 mila euro per la sistemazione dell’orto botanico all’interno della villa comunale;

6) Area Di Donato: 1 milione di euro per la sistemazione del borsale e 3 milioni di euro per il parcheggio multipiano;

7) Nautica e litorale:

– Darsena Torre di Mola: 600 mila euro per il completamento del molo di  sovrafflutto con intervento di protezione del centro abitato e delle infrastrutture costiere;

– Porticciolo Caposele: 500 mila euro per il dragaggio;

– Vindicio: 800 mila euro per la realizzazione di opere di difesa del litorale;

8) Fogne: 2 milioni e mezzo per realizzazione e completamento tratti di condotta fognaria nel territorio comunale

9) Sport:

– 1 milione di euro per il completamento e la manutenzione del campo di Castellonorato e per la sistemazione del campetto adiacente;

– 200 mila euro per il completamento dell’impianto sportivo in località Fontana di Maranola e 1 milione di euro per realizzare la copertura della tribuna est;

– 880 mila euro per la realizzazione dell’impianto polivalente a Penitro

10) Sociale: un milione di euro per la realizzazione del centro diurno

11) Parco ex Gil: 2 milioni di euro per la sistemazione dell’area parco;

12) Ingegneria naturalistica: sistemazione fossati comunali, richiesta di finanziamento per 2 milioni di euro;

13) Scuole:

– Materna di Penitro: 250 mila euro per il completamento;

– Scuole materne comunali:  1 milione e 250 mila euro per la manutenzione straordinaria e messa a norma; 750 mila euro per abbattimento delle barriere architettoniche;

– Scuole elementari comunali:  un milione e 250 mila euro per la manutenzione straordinaria e messa a norma; 750 mila euro per abbattimento barriere architettoniche;

– Scuole medie comunali: 1 milione e 250 mila euro per manutenzione e messa a norma; 750 mila euro per abbattimento barriere architettoniche;

– Elementari Castellone: 120 mila euro per abbattimento barriere architettoniche.

14) Cultura

– 700 mila euro richiesti dal settore Opere Pubbliche per il completamento della struttura sportivo-ricreativa di via Olivastro Spaventola

URBANISTICA (Dirigente Roberto Guratti)

Pista ciclabile: 2.420.000 euro alla Regione per il progetto che prevede la realizzazione di interventi volti alla riqualificazione degli accessi agli arenili, con il miglioramento della fruizione degli spazi di collegamento e di sosta e la realizzazione di una pista ciclabile. E’ prevista la realizzazione di una passerella che da piazzale Guerriero, a Santo Janni, proseguirà per un chilometro e mezzo in direzione Formia centro, con postazioni di primo soccorso e collegamento alle strade interne con eliminazione barriere architettoniche per l’accesso in spiaggia.

SERVIZI MANUTENTIVI E PROTEZIONE CIVILE (Dirigente Marilena Terreri)

Viabilità Flacca: chiesti 500 mila euro per opere di viabilità sulla S.S. 213 ed annessi viadotti, ad iniziare dal confine col Comune di Gaeta, in località Canzatora e fino allo svincolo di via Olivastro Spaventola; Corsi d’acqua e fossati

–  Torrente Santa Croce: 500 mila euro da destinare alla manutenzione straordinaria per la prevenzione del rischio idrogeologico;

– Torrente Pontone: 350 mila euro per la manutenzione straordinaria, la prevenzione dal rischio idrogeologico e la salvaguardia delle aree limitrofe;

– Fossati e aree verdi: 250 mila euro per opere di sistemazione idraulica dei torrenti di Rio Fresco, Acquatraversa e Foce, Rialto, trattandosi di corsi d’acqua che attraversano aree urbanizzate della città; interventi di ripulitura straordinaria nonché la predisposizione di opere di consolidamento degli argini; opere di manutenzione straordinaria delle aree verdi pubbliche presenti sul territorio comunale

– Manutenzione strade comunali: 750 mila euro. L’intervento è finalizzato al rifacimento della pavimentazione del centro storico e all’esecuzione di opere di manutenzione straordinaria delle strade, anche periferiche delle frazioni di Maranola, Trivio, Castellonorato e Penitro.

Efficienza energetica:

– Illuminazione ex Ferrovia Gaeta-Sparanise: l50 mila euro per l’adeguamento dei vecchi impianti con nuove tecnologie che garantiscono una migliore efficienza energetica e per la realizzazione di nuovi impianti di pubblica illuminazione in alcune zone in cui risultano carenti.

– Illuminazione a led: 375 mila euro per la realizzazione di nuovi impianti di pubblica illuminazione ad alta efficienza energetica in alcune zone del territorio comunale, prevedendo l’utilizzo della tecnologia dell’illuminazione a led coniugata alla realizzazione di impianti fotovoltaici da installarsi su edifici pubblici comunali.

– Adeguamento vecchi impianti: 150 mila euro per l’adeguamento dei vecchi impianti con nuove tecnologie che garantiscano una migliore efficienza energetica e per la realizzazione di nuovi impianti di pubblica illuminazione in alcune zone in cui risultano carenti o assenti, garantendo così la necessaria sicurezza alla viabilità stradale e pedonale;

Vivibilità Gianola: 400 mila euro per la realizzazione di una  pista ciclabile su via degli Orti-via delle Vigne di collegamento tra l’Appia e il Porticciolo Romano. L’obiettivo è quello di una graduale rivalutazione di questo territorio, caratterizzato da un forte impatto turistico nella stagione estiva, nonché di preservare e rendere più fruibile la riserva naturalistico-ambientale del Parco Riviera di Ulisse

Vivere la montagna: 500 mila euro per i lavori di messa in sicurezza di via Redentore, con la costruzione di muretti di contenimento, l’installazione di guardrail, la realizzazione di cunette per il convogliamento di acque piovane per evitare smottamenti a valle, altre opere similari che saranno previste con la progettazione esecutiva.

Lago di Penitro: 500 mila euro per la realizzazione di interventi di ingegneria naturalistica finalizzati alla conservazione e fruizione dell’ecosistema ambientale lacustre

Progetto Iformi@: 300 mila euro per tre progetti.

1. Venture Capital municipale. Sarà realizzata in parte con le risorse ricavate dal taglio agli sprechi, in parte con le future cessioni di attività patrimoniali. L’obiettivo è di intervenire per abbassare la soglia di accesso al finanziamento di progetti tecnologici promettenti nel campo delle energie rinnovabili, di biochimica agro-alimentare, Itc, Design che si collocheranno nell’area industriale di Penitro;

2. Micro-credito, come sostegno della lotta alla povertà, con la concessione di piccoli prestiti a tutte le persone che hanno difficoltà. E’ così possibile sostenere l’avvio di micro imprese individuali, favorire l’incontro tra imprenditori individuali col mondo bancario e gli investitori istituzionali, fornendo la necessaria consulenza e assistenza; valutare forme di intervento diretto del Comune mediante il co-investimento con altri investitori istituzionali come Sviluppo Lazio SpA.

3. I-Formi@:  uno sportello comunale per il lavoro, attribuendo nuovi compiti al Comune per migliorare l’integrazione tra Servizi Sociali e Sportello Lavoro e per fare rete tra servizio pubblico, privato, sociale e imprese. L’obiettivo è: trovare un supporto qualificato e personalizzato alla ricerca del lavoro, la consultazione autonoma o assistita dagli operatori, di materiali ed annunci; un aiuto per la compilazione di curriculum vitae o nella definizione del singolo progetto professionale; informazioni su come acquisire competenze nell’uso del computer e del web; servizi gratuiti che agevolano la domanda autonoma e attiva di lavoro da parte dell’utenza; progetto “Pane e Internet” con giornate di laboratorio con appuntamenti permanenti mensili dedicati all’alfabetizzazione digitale per la ricerca del lavoro via Internet; migliore incontro tra domanda ed offerta di lavoro.

4. Officine comunali:  a sostegno e disposizione dello startu up imprenditoriale, con riferimento al settore artigianale. Uno spazio di competenza comunale e non uno sportello, fruibile dai futuri artigiani con attrezzature ad hoc in parte finanziate dalla stessa casa comunale, messo a disposizione di chi voglia avviare un’impresa in questo settore ma non ha mezzi e spazi per poterlo fare;

5. Nuova Officina Culturale: uno spazio in Comune a sostegno della creatività e dei giovani che, con minimi accantonamenti annuali di bilancio, possa man mano essere attrezzato con strumenti volti ad incentivare la creatività e professionalità artistica dei giovani e non (sistemi di amplificazione, strumenti informatici, ecc.)

 

 

Comments are closed.

h24Social