LATINA, PROCESSO AI CIARELLI: CARMINE CONDANNATO A SETTE ANNI

LATINA, PROCESSO AI CIARELLI: CARMINE CONDANNATO A SETTE ANNI

Sette anni per Carmine Ciarelli, ma assolto dall’accusa di estorsione, a fronte di una richiesta di condanna di quindici. Assolti, invece, Antonio Ciarelli, reato prescritto, Ferdinando, perchè il fatto non sussiste, e Concetta Di Silvio moglie di Carmine, perchè il fatto non costituisce reato, per cui l’accusa, pm Tortora, aveva chiesto condanne rispettivamente per tredici, quindici e nove anni. Così presso il Tribunale di Latina si è concluso un processo per estorsione e prestiti usurai ad alcuni dei componenti della famiglia rom di Latina.

Il processo faceva rifierimento a fatti verificatisi tra il 1997 e il 2001 e vedeva come denuncianti quattro parti offese che in un momento di difficoltà economica si erano rivolti alla famiglia per ottenenere dei prestiti rimamendo poi vittime di usura ed estorsione.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]