ALUNNA COLPITA DA ANEURISMA A CISTERNA, PLAUSO AI SOCCORSI

ALUNNA COLPITA DA ANEURISMA A CISTERNA, PLAUSO AI SOCCORSI

Genitori, docenti, compagni e l’intera città di Cisterna lo scorso 10 giugno hanno vissuto ore di profonda preoccupazione per la sorte di una bambina di 8 anni che ha accusato un malore perdendo i sensi mentre si trovava a scuola.

Ricoverata al Policlinico Gemelli di Roma e sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, si è scoperto che la causa del malore è stato aneurisma congenito.

Ma a salvare la vita della bambina, a detta di tutti, sono stati la celerità e competenza dei soccorsi che in breve sono giunti sul posto.

“Siamo di fronte – hanno commentato il presidente della Commissione Consiliare Sanità del Comune di Cisterna, Antonio Lucarelli e il sindaco Antonello Merolla – ad uno di quei casi in cui la sanità funziona bene e che per questo non fa notizia. Ma salvare una vita umana, questa volta una bambina, è sempre una notizia che merita di essere resa nota.

Quanto avvenuto a Cisterna lo scorso 10 giugno, con il celere intervento e poi il trasporto in eliambulanza in un centro specializzato, è l’esempio di un servizio sanitario che funziona e su cui vorremmo poter contare sempre. Come sembra far ben sperare in questo senso la riorganizzazione e l’efficiente direzione dell’ARES. Per questo il ringraziamento va al direttore sanitario del servizio, Rossella Carucci, e al direttore della Centrale Operativa 118 di Latina, Paolo Viola, da estendere anche a tutta l’equipe medica impegnata nel servizio”.

“E’ anche l’esempio di come il trasporto in eliambulanza sia un sistema funzionale ed efficace nella lotta contro il tempo, spesso determinante per salvare una vita. Per questo – conclude Lucarelli – rinnovo l’invito a considerare gli spazi disponibili nell’area ex Nalco come una importante opportunità per strutturare un servizio di trasporto sanitario per Cisterna ed il nord della provincia in generale”.

Comments are closed.

h24Social