SPACCIO A TUFO DI MINTURNO, ASSOLTO UN 28ENNE

SPACCIO A TUFO DI MINTURNO, ASSOLTO UN 28ENNE
tribunale-gaeta

*Il Tribunale di Gaeta*

Nel febbraio del 2008 era stato tratto in arresto a Tufo di Minturno con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Il giudice del Tribunale di Gaeta Carla Menichetti, dopo la discussione in cui l’accusa aveva chiesto la condanna a un anno e otto mesi, lo ha però mandato assolto con formula piena.

Così per un oggi 28enne, difeso in aula dall’avvocato Mattia Aprea che ha ricostruito la vicenda evidenziando come il proprio assistito non avesse alcun ruolo nei fatti contestatagli. Il 28enne era stato arrestato intorno alle 9.30 di sera dai carabinieri che, in servizio di appostamento, lo avevano visto scendere dalla propria auto, consegnare un pacchetto a un’altra persona, sempre in auto, in cambio del quale, secondo l’accusa, aveva ricevuto venti euro.

*Mattia Aprea*

*Mattia Aprea*

In aula il legale difensore, ha messo alla prova uno dei carabinieri che avevano dichiarato aver visto lo scambio e la venti euro, all’epoca sequestrata, presunto prezzo pagato per lo stupefacente. Tra l’altro mai rinvenuto. Il militare, però, posto alla stessa distanza a cui avvenne lo scambio, non ha potuto identificare con certezza il tipo di banconota. Inoltre discordando in alcune delle dichiarazioni rese dall’altro collega intervenuto.

Dopo una breve camera di consiglio, il giudice ha mandato assolto il 28enne. E ha disposto per la restituzione del denaro all’epoca sequestrato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]