A TERRACINA LA PRESENTAZIONE DI 'IN TERRITORIO NEMICO', PRIMO ESPERIMENTO LETTERARIO ITALIANO DI SCRITTURA INDUSTRIALE COLLETTIVA

A TERRACINA LA PRESENTAZIONE DI 'IN TERRITORIO NEMICO', PRIMO ESPERIMENTO LETTERARIO ITALIANO DI SCRITTURA INDUSTRIALE COLLETTIVA

in-territorio-nemico-coverVenerdì alle ore 18 presso la Sala Valadier di Terracina verrà presentato “In territorio nemico”, romanzo sulla Resistenza a cui hanno lavorato ben 115 persone tra ideatori del progetto, coordinatori, compositori, scrittori, revisori e consulenti storici. Un’opera che più corale non si può e che segna un nuovo corso della Sic (Scrittura industriale collettiva). Un progetto iniziato nel 2007 che vede il suo primo risultato concreto quest’anno.

Un romanzo sulla Resistenza scritto mettendo insieme documenti storici raccolti dalle esperienze, testimonianze, ricordi e racconti di quanti hanno partecipato alla stesura del libro. Una storia forte, vera, che attraversa l’Italia del 1943 nel pieno caos delle alleanze dove non si capiva bene chi fosse il nemico e chi l’alleato tra tedeschi e americani. Un viaggio tra la miseria della guerra e quella umana, che narra la storia di Matteo e Adele, fratello e sorella, e Aldo, marito di Adele e cognato di Matteo. Il primo che diserta e percorre un lungo viaggio da Gaeta a Milano per raggiungere la sorella rimasta sola perché suo marito, un ingegnere che progetta aerei, ha deciso di nascondersi in attesa che passi la guerra. Ma il tema centrale rimane questo grande progetto di scrittura collettiva che ha raccolto verità e le ha sapute narrare con altrettanto realismo.

Alla presentazione interverranno due degli autori Elvira Bianchi e Stefano Pizzutelli e ci saranno tre brevi reading di di Alba Avelli, Aldo Jonata e Catia Mosa.

Per info
Elvira Bianchi
328.7356970

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]