SCHERMA FORMIA: LA SQUADRA MASCHILE MILITERA' NELLA MASSIMA SERIE ANCHE LA PROSSIMA STAGIONE

SCHERMA FORMIA: LA SQUADRA MASCHILE MILITERA' NELLA MASSIMA SERIE ANCHE LA PROSSIMA STAGIONE

club-scherma-formiaEra il 20 maggio 2012 quando in quel di Ancona i ragazzi della spada maschile riuscirono nella memorabile impresa della promozione nella massima serie, conquistando un bellissimo 3° posto. E’ passato un anno e gli spadisti formiani sono riusciti in un’impresa probabilmente più ardua: la permanenza in Serie A1.

Domenica 2 giugno, al PalaRubini di Trieste durante Campionati Italiani Assoluti, si sono date appuntamento le migliori 12 squadre (di cui 4 gruppi sportivi militari) di spada maschile a livello nazionale per contendersi il titolo italiano di Serie A1. La fase a giorni ha visto il team formiano formato da Andrea Russo, Fabio Camerota, Gianfilippo Di Nucci e Lucio Rasile, cedere prima contro i portacolori della Bergamasca Scherma Creberg col punteggio di 45-34 e successivamente alla compagine piemontese del Club Scherma Casale col punteggio di 45-38. Due sconfitte rimediate sicuramente contro formazioni di ottimo livello (al termine della gara si sono, infatti, posizionate rispettivamente al 2° ed 8° posto) ma che hanno lasciato dell’amaro in bocca agli spadisti formiani, che sono stati relegati nel tabellone dei PlayOut. Il difficilissimo e delicato tabellone di PlayOut, nel quale solo una squadra su quattro avrebbe evitato la retrocessione in A2, non ha intimorito il quartetto di Formia che è riuscito, invece, a compattarsi e trovare la grinta e le energie necessarie.

Nel primo incontro di PlayOut è arrivata la vittoria contro i torinesi dell’Accademia Scherma Marchesa per 45-38 e quindi il diritto di giocarsi contro il C.U.S. Pavia (squadra campione in carica nella serie A2 dello scorso anno dove batté proprio i nostri portacolori) la permanenza nella massima serie. Un match difficile ed equilibrato, con un esito incerto fino alla fine; i formiani non sono mai riusciti ad ottenere un vantaggio consistente sulla compagine pavese, la quale è invece riuscita a colmare il piccolo svantaggio e portarsi sul 40 pari. L’ultima frazione tesa e avvincente si è conclusa sul 45-41 per gli spadisti formiani, risultato che vuol dire salvezza, ed un’altra stagione in serie A1. La nona piazza finale è, senza ombra di dubbio, un risultato pregevole non solo per il quartetto formiano ma per tutta la realtà schermistica pontina che riesce ancora a confermarsi tra le prime 12 squadre d’Italia, un traguardo che aumenta di valore considerando la presenza, tra queste dodici, di ben quattro gruppi sportivi militari.

Nelle prove individuali Andrea Russo (alla sua prima esperienza tricolore assoluta) conclude al 34° posto, non riuscendo ad accedere al tabellone di diretta dopo un difficile girone eliminatorio nel quale lo spadista formiano ha peccato di lucidità nei momenti decisivi. Si ferma, invece, nei sedicesimi di finale l’esperienza tricolore di Giorgia Forte, che chiude al 29° posto in seguito alla sconfitta per 15-8 contro l’aviere Sara Carpegna.

HANNO DETTO

*Di Nucci, Rasile, Russo e Camerota al termine della gara*

*Di Nucci, Rasile, Russo e Camerota al termine della gara*

M° Francesco Leonardi: “E’ stata una prova sicuramente non semplice per la nostra squadra maschile. Tengo molto a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato col club, dai Maestri, alla segreteria ai preparatori atletici e al tecnico delle armi”

Gianfilippo Di Nucci: “Quello di oggi è un risultato sicuramente di spessore, soprattutto considerando che la specialità della spada diventa ogni anno più competitiva e rimanere una squadra di vertice non è per nulla scontato. Siamo una squadra ancora relativamente giovane, e questo mi dà fiducia per gli anni a venire. Questo risultato non è solo merito nostro, ma di tutto un club che si dimostra in crescita e sempre competitivo”

Fabio Camerota: “Durante la fase a gironi la squadra non ha espresso tutto il suo potenziale, anche se comunque le squadre avversarie erano di tutto rispetto. Ma nella fase eliminatoria siamo riusciti a trovare tutta la nostra carica e finalmente a conquistare una meritata permanenza in A1. Pur non essendo arrivati al vertice della classifica, sono più che contento di questa nona posizione, soprattutto alla luce del fatto che abbiamo mantenuto il nostro posto in serie A1 con una squadra in continua crescita”

Andrea Russo: “Per me è stata una gara veramente emozionante, soprattutto nel finale. Sicuramente è una bella soddisfazione rimanere ancora un anno in serie A1, peccato per la prova dell’individuale ma questa esperienza mi servirà a crescere come atleta”

Lucio Rasile: “E’ stata un’esperienza indescrivibile, siamo riusciti a confermare l’ottimo risultato dell’anno scorso, a dimostrazione che la squadra è forte ma soprattutto giovane. Questa conferma nella massima serie ci ha dato una marcia in più per allenarci più duramente per ambire a qualcosa di più ad Acireale 2014 sede dei prossimi campionati italiani. Ringrazio la mia squadra e i miei maestri”

Fonte: Club Scherma Formia

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social