PALAZZO CAETANI, FONDI: DUE NUOVI RITRATTI DI GIULIA GONZAGA PER I 500 ANNI DALLA NASCITA

PALAZZO CAETANI, FONDI: DUE NUOVI RITRATTI DI GIULIA GONZAGA PER I 500 ANNI DALLA NASCITA

loc_A3_p4Sabato 1 Giugno alle ore 10 a palazzo Caetani di Fondi sarà presentato il saggio storico della prof.ssa Susanna Rambaldi Peyronel (Università degli Studi di Milano) dal titolo: “Una gentildonna irrequieta. Giulia Gonzaga tra reti familiari e relazioni eterodosse”. L’Associazione “Ex Alunni del Liceo Classico P.Gobetti” di Fondi, il Creia Regione Lazio e l’autrice hanno fortemente voluto che la prima presentazione dell’opera avesse luogo proprio nella città e nella dimora della contessa Gonzaga Colonna.

L’appuntamento promette di essere estremamente interessante perché, a quanto pare, non tutte le facce della poliedrica figura della gentildonna erano state messe in luce. L’autrice sarà intervistata dal giornalista Simone di Biasio e il presidente dell’Ass. “Ex Alunni del Liceo Classico”, Salvatore Nallo, invita gli appassionati di storia rinascimentale, gli storici locali, gli studenti e i cittadini a non perdere l’occasione per un approfondimento sul periodo storico e sul personaggio in considerazione dell’alto livello della relatrice; chi volesse prenotarsi per un intervento potrà far riferimento all’indirizzo maria.eletta@hotmail.it. La responsabile dell’organizzazione, Maria Eletta Carocci, auspica che possa svolgersi un appassionato dibattito, come accadeva alla corte di Giulia, a testimonianza che quell’eredità continua ancora a dare frutti.

Nell’ambito della manifestazione, i festeggiamenti per i 500 anni dalla nascita della bella contessa proseguiranno con un evento eccezionale: il maestro di fama internazionale Andrè Durand presenterà al pubblico il ritratto di Giulia Gonzaga. Il pittore canadese, che da febbraio 2013 lavora in un “laboratorio artistico aperto” all’interno di Palazzo Caetani, è pronto a svelare il “suo” ritratto di madonna Giulia, ispirato alla tela del grande Tiziano ma inserito in una Fondi moderna ad evidenziare una continuità senza soluzione. Sicuramente il “quadro fondano” sarà amato come l’opera più nota del maestro Durand che ritrae papa Giovanni Paolo II del quale è stato unico ritrattista ufficiale. Gli organizzatori ringraziano: l’Accademia d’Arte drammatica del Lazio, il maestro Gabriele Carbone e l’Ass.araldica “Contea d’Aquino” che arricchiranno la manifestazione rispettivamente con una voce narrante, musiche e abiti d’epoca. La festa dedicata a Giulia Gonzaga si concluderà con un brindisi ed un aperitivo con prodotti tipici.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social