GAETA, NUOVA DISCIPLINA PER LA SOSTA A PAGAMENTO NEL QUARTIERE MEDIOEVALE

GAETA, NUOVA DISCIPLINA PER LA SOSTA A PAGAMENTO NEL QUARTIERE MEDIOEVALE

strisce bluAGGIORNAMENTO – Un dialogo costruttivo ed un confronto chiaro e diretto tra Amministrazione e cittadini hanno caratterizzato l’incontro svoltosi, nell’Aula Consiliare del Palazzo  Comunale, sabato 11 maggio scorso, tra il sindaco Cosmo Mitrano, l’assessore alla Polizia Locale, Attività Produttive e Viabilità Antonio Di Biagio e una folta rappresentanza di abitanti, operatori economici, proprietari e locatari di immobili del Centro Storico S. Erasmo.

Molto positiva per gli Amministratori la riunione che ha affrontato la delicata questione della sosta a pagamento nella zona di Gaeta Medievale, oggetto di una nuova disciplina in fase di elaborazione e che sarà oggetto di deliberazione di Giunta. Obiettivo principale: realizzare la migliore convivenza possibile tra  strisce blu e popolazione del luogo.

Una convivenza difficile di cui è ben consapevole il sindaco Mitrano che ha dichiarato: “La nostra volontà è quella di venire il più possibile incontro ai residenti e agli operatori del quartiere, coscienti che la problematica potrà essere definitivamente risolta solo quando aumenterà il numero, oggi davvero esiguo, di posti auto a Gaeta Medievale. Purtroppo  la necessità  di definire  le strisce blu nella zona scaturisce dall’obbligo di concludere un percorso iniziato dalle precedenti amministrazioni, che le hanno inserite nella gara d’appalto per l’affidamento della gestione della sosta pubblica a pagamento. È nostra ferma intenzione tutelare le esigenze degli abitanti di S. Erasmo, ed in questo senso stiamo lavorando con il massimo impegno, facendo chiarezza sulla sosta a pagamento nel quartiere, definendola in nuova disciplina, nella forma più idonea e rispondente alle istanze dei cittadini”.

La proposta della nuova disciplina è stata illustrata nei dettagli e discussa nel corso dell’incontro con una nutrita rappresentanza del quartiere, composta da cittadini residenti, membri del Comitato spontaneo S. Erasmo e dell’Associazione Centro Storico S. Erasmo, da operatori delle diverse categorie produttive, locatari e proprietari non residenti.

E’ bene precisare che tale disciplina delle strisce blu parte dalla conferma della Zona a Traffico Limitato nell’area di Gaeta Medievale, rinviando a un successivo atto deliberativo la sua specifica regolamentazione. ZTL distinta in una Zona A, sul  Lungomare Caboto, all’altezza del varco sito nei pressi di Porta Carlo III e Via Firenze, vicino all’Ufficio Postale; e in una Zona B all’altezza dei varchi di Via Begani, Piazza Traniello, Via Annunziata, Via Angioina, e Via Munazio Planco.

Questo il nucleo centrale della proposta: la sosta a pagamento, nella zona B del Centro Storico S. Erasmo, nei mesi di luglio e agosto, dalle ore 0 alle ore 24, sarà riservata ai soli autorizzati del quartiere, ovvero a residenti, esercenti attività produttive, professionisti, proprietari e locatari, ospiti strutture ricettive, invalidi e disabili, veicoli di pubblico interesse, prevedendo per ciascuna categoria modalità specifiche di regolamentazione.

Inoltre per lo stesso periodo si stabilisce che la sosta a Piazzale Caboto nella fascia oraria 18.00 – 03.00, sarà consentita dietro pagamento della tariffa oraria per utente occasionale, pari a 2 euro (1 euro per frazione oraria inferiore ai 30 minuti). In questo parcheggio gli abbonamenti sono, quindi, sospesi nei mesi di luglio e agosto, eccetto per i veicoli specificatamente autorizzati, cioè per i residenti in Gaeta Medievale e per tutte le categorie aventi diritto, che potranno continuare a sostare con il proprio abbonamento.

E’ previsto il divieto di parcheggio alla Gran Guardia. Mentre allo scopo di recuperare nuovi posti auto per i residenti ed aventi diritto nella zona si  propone lo spostamento delle ambulanze da Piazza Traniello, con l’individuazione di una diversa area di sosta per tali mezzi, ed è  stato avviato un proficuo dialogo con il Comando dei Carabinieri della città.

“La proposta elaborata – sottolinea l’assessore Di Biagio – è costruita intorno alle esigenze del residente e di coloro che a Gaeta Medievale hanno il centro dei propri interessi lavorativi, professionali, turistici, ecc.. Districandoci tra i mille problemi causati soprattutto dalla carenza di posti auto nel Centro Storico, abbiamo cercato di delineare una  disciplina ferma, accurata  e attenta  per porre fine al Far West che ogni anno, durante il periodo estivo, si ripropone nello storico  quartiere. Con particolare attenzione  metteremo ordine anche  nell’ambito del rilascio dei titoli autorizzativi alla sosta nel Quartiere  S. Erasmo, proliferati in modo selvaggio negli ultimi anni. La nuova disciplina comporterà, infatti, una sostanziale riduzione dei permessi per la sosta all’interno della zona, a tutela sempre dei residenti del quartiere. Ciò consentirà un controllo più incisivo e capillare da parte degli organi preposti. Infine è in studio anche la possibilità di insediare una postazione temporanea, per i mesi  di maggiore criticità, della Polizia Locale a Gaeta Medievale, finalizzata al miglioramento dell’assistenza e dell’informazione ai cittadini, e  a rendere più rapidi gli interventi in caso di necessità”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social