LICEO DI TERRACINA, BIMBI SOTTO LE STELLE

planetarioNei giorni scorsi, il 7 e il 10 maggio, il liceo si è improvvisamente animato per la presenza di diversi gruppi di bambini provenienti dalla scuola dell’infanzia ‘Giovanni Paolo II’ di Terracina, diretta dal dirigente scolastico Maurizio Trani, per assistere alle lezioni di astronomia nel planetario.

Lo spazio esterno al planetario era tutto un vociare allegro e inusuale per il liceo tanto che molti studenti di diverse classi si sono affacciati per rendersi conto di cosa stava succedendo.


Guidati dalle insegnanti Del Bianco,  Di Tucci, D’Orsi, Improta, Maragoni, Parisella, Saladino, i bambini, curiosissimi ed eccitati per la novità, sono entrati nelpPlanetario ed hanno assistito ad una lezione di astronomia durante la quale sono stati spiegati loro, con semplicità ed efficacia, gli elementi fondamentali della volta stellata, il percorso del sole e della luna, le galassie, i segni zodiacali, le costellazioni più importanti.

Tutti attentissimi, con il nasino all’insù, non si sono distratti un attimo; al termine una miriade di domande, di ricerca di spiegazioni ai professori Vallefuoco e Maragoni che hanno svolto la lezione e, siamo sicuri, le domande saranno proseguite nei giorni successivi anche al rientro a Scuola e nelle famiglie.

L’ultima lezione per altri bambini accompagnati dalle insegnanti  Ialongo, Mattei, Mosa, Testa e Del Bianco si terrà il prossimo 14 maggio.

Proseguono, intanto, anche gli incontri con gli adulti del nostro territorio che in numero cospicuo hanno affollato il planetario durante gli incontri del 26 marzo, del 10 aprile e del 2 maggio; i prossimi incontri, che avranno luogo venerdi 17 e lunedi 27 maggio 2013 alle ore 19.00, possono essere prenotati telefonando ai numeri 0773-727931 o 0773-727888, Fax 0773-723067, mail ltps04000r@istruzione.it .

In conclusione la trattazione di argomenti scientifici di grande interesse con valenza divulgativa era lo scopo che il liceo si era prefissato; su questa linea si proseguirà anche in futuro in modo da avvicinare il vasto pubblico alla cultura scientifica e rendere fruibili tutte le attrezzature dell’istituto al nostro territorio.

Il dirigente scolastico Carmelo Palella