GAETA, IL 7 E 8 MAGGIO GLI IMPRENDITORI BALNEARI SELEZIONANO 120 GIOVANI PER LA STAGIONE ESTIVA 2013

GAETA, IL 7 E 8 MAGGIO GLI IMPRENDITORI BALNEARI SELEZIONANO 120 GIOVANI PER LA STAGIONE ESTIVA 2013

130321Immagine gruppoSpesso ci si chiede qual è il valore della presenza degli imprenditori che gestiscono gli stabilimenti balneari di Gaeta.

Molti di loro da generazioni pagano le concessioni al Comune per disporre di uno spazio sulla spiaggia al fine di erogare i servizi tipici della balneazione e tutti quelli che la loro creatività consente di offrire per venire incontro alle esigenze di un turismo sempre più esigente.

Ciò garantisce al territorio l’esistenza di un turismo balneare e mette i presupposti di un turismo culturale che Gaeta e il territorio del Sud pontino è certamente capace di soddisfare pienamente.

Il lavoro per i giovani è pure esso un tratto distintivo di questa particolare imprenditorialità. È un lavoro che impegna, anche se per un tempo limitato e definito dalla stagione balneare. Molti giovani del territorio, invece di far anch’essi vacanza, scelgono infatti di lavorare e portare a casa un po’ di soldi che serviranno per le spese da sostenere nell’inverno per vivere e studiare, senza pesare sulle spalle delle proprie famiglie.

Questo lavoro, a detta degli imprenditori della balneazione, è un impegno duro e molto formativo, a volte è la prima occasione di sperimentazione che i giovani fanno per misurarsi con il lavoro, con l’organizzazione di un’azienda, con il rispetto dei doveri di una posizione di lavoro da ricoprire.

Da questa prima esperienza molti di loro capiranno meglio come sono fatti, quale lavoro dovranno cercare per avere maggiore soddisfazione, quale preparazione dovranno ancora perseguire per rispondere ad un mercato del lavoro sempre più esigente.

130321Il tavoloQuei mesi che loro passeranno a contatto con le migliaia di turisti che verranno a godere del mare di Gaeta e dei servizi che gli stabilimenti balneari offrono li aiuterà ad aprirsi a realtà, culture, linguaggi, modi di essere e di pensare diversi, a capire meglio il mondo che li circonda entro cui dovranno trovare il proprio spazio di vita e di lavoro.

Quest’anno gli imprenditori della balneazione di Gaeta hanno riflettuto sul ruolo sociale che svolgono ospitando per lavoro i giovani del territorio nei loro stabilimenti e nella loro organizzazione e hanno voluto strutturare scientificamente l’operazione di selezione, formazione e inserimento dei giovani al lavoro.

La prima scelta che hanno fatto è stata quella di organizzarsi, forse per la prima volta, nel condurre assieme l’operazione di ricerca e formazione dei giovani stagionali. Essa si inserisce infatti tra i progetti dell’operazione ARIETE che è l’iniziativa che gli imprenditori della balneazione di Gaeta hanno intrapreso quest’anno coadiuvati da Impresa Insieme che è la società di consulenza che già svolge la funzione di assistenza tecnica per i Comuni associati della provincia di Latina denominata SER.A.L.

Assieme, essi hanno definito il numero dei giovani che servono per coprire le diverse posizioni di lavoro che l’organizzazione dei servizi per i bagnanti richiede: bagnino, spiaggista, barman, addetto alla cassa, posteggiatore, addetto alle pulizie e alla guardianie, addetto ai giochi dei bambini e alle persone con handicap, ecc. Hanno fatto i conti che ne serviranno almeno 120. Ma dovranno sicuramente averne un altro certo numero di riserva.

Assieme hanno definito le responsabilità attribuibili alle diverse posizioni e le caratteristiche che dovrebbero contraddistinguere i giovani candidati ideali e le certificazioni, laddove necessarie.

In base a tale lavoro preparatorio, che è stato possibile solo recuperando e mettendo in comune le conoscenze di anni di lavoro e le esperienze maturate, negli anni, con migliaia di giovani, ora sono pronti ad accogliere i giovani che faranno richiesta di lavorare nei loro stabilimenti. Si conta di accogliere fino a 200 domande per poi sceglierne circa 120.

La selezione sarà accurata e fatta da specialisti del mestiere. Essa servirà a scegliere quei giovani che hanno, non solo il desiderio di mettere in tasca un piccolo guadagno stagionale, ma anche di voler maturare una concreta esperienza utile a misurarsi con il mondo del lavoro e a riflettere su se stessi e la propria preparazione culturale e umana. La selezione sarà effettuata il 7 e l’8 di maggio.

Dopo la selezione si conta di sviluppare una formazione utile ad esercitare al meglio il loro ruolo nell’ambito dell’organizzazione ospitante e al cospetto con i loro clienti.

Gli imprenditori della balneazione, lavorando assieme nel programma Ariete, hanno infatti consolidato la loro idea che i loro clienti, quelli a cui loro offrono “l’ombra” e non solo, vanno ascoltati con attenzione, serviti con sensibilità e intelligenza e anche aiutati a guardare le altre bellezze e attrazioni culturali e ambientali, storiche e paesaggistiche, culinarie e artigianali, che il territorio tutt’intorno offre.

Essi si sono resi conto che il contatto con la clientela, seppur semplice, quale quello offerto dai giovani stagionali, e pur sempre fruttuoso, se accuratamente preparato. Ad  avvantaggarsene sarà tutto il territorio e la comunità locale avvertirà meno la presenza dei bagnanti  come un peso e avvertire la delusione di attrarre solo un turismo frettoloso e ignorante.

Ai giovani fortunati che supereranno le prove di selezione sarà pertanto offerto un programma di formazione-intervento che consenta loro di comprendere le regole di base di un’organizzazione che lavora nel campo dei “servizi”.

Essi saranno aiutati ad acquisire la consapevolezza e la competenza per orientare la clientela degli stabilimenti a ricercare e a godere di tutti gli altri beni culturali che il territorio offre, un territorio che seguendo le acque del Garigliano si estende fino all’Abbazia di Montecassino, che salendo sulle montagne degli Aurunci passa attraverso i diversi Santuari e che consente ospitalità nella frescura dei suoi boschi, un territorio capace di raccontare la storia che va dai popoli aurunci ai romani, fino ai terribili mesi della seconda guerra mondiale combattuta sulla Linea Gustav.

Lungo i mesi di lavoro ci sarà poi la possibilità di raccogliere l’esperienza maturata dai giovani.

Ciò servirà ad aiutare i giovani in vista delle loro scelte future e servirà alla comunità locale per organizzare ancora meglio l’offerta turistica per gli anni prossimi.

Le iscrizioni si raccolgono all’indirizzo: info@impresainsieme.com. A tale indirizzo vanno inoltrati il curriculum con le certificazioni possedute e l’indicazione dello Stabilimento balneare preferito.

130426LocandinaGiovani

You must be logged in to post a comment Login

h24Social