SCHIUMA BIANCA IERI MATTINA A SANTO JANNI, INDAGA LA GUARDIA COSTIERA DI FORMIA

SCHIUMA BIANCA IERI MATTINA A SANTO JANNI, INDAGA LA GUARDIA COSTIERA DI FORMIA

6Il fenomeno sarà durato al massimo dieci minuti. Giusto il tempo di fare la sua indegna apparizione sul lungomare di Santo Janni, per poi dissolversi in mare. Quando i militari sono giunti sul posto dell’inquinamento già non vi era più traccia. Restano tuttavia le foto, scandalosa testimonianza di quanto ancora accade lungo la riviera di Levante. Partono da qui le indagini della Guardia Costiera di Formia per far luce sull’ennesimo sversamento in mare. Un fiume di schiuma densa è fuoriuscito dallo scolmatore delle acque bianche.

7L’episodio è accaduto ieri mattina, 30 aprile, intorno alle 12, sulla spiaggia libera compresa tra il lido Santo Janni e il lido Conchiglia. A segnalarlo sono stati alcuni passanti, che incuriositi dall’indecente spettacolo hanno scattato alcune immagini e hanno poi allertato la Capitaneria di Porto. Al momento i militari escludono che possa trattarsi di uno scarico fognario. Tuttavia non vi è dubbio che ci sia qualcuno allacciato abusivamente al collettore delle acque meteoriche, come purtroppo accade spesso nel quartiere di Gianola.

Del resto non è la prima volta che sulla spiaggetta libera di Santo Janni si registrano casi come questi. Lo stesso titolare del lido Santo Janni ha spiegato che già in passato la schiuma di dubbia provenienza aveva fatto la sua comparsa sull’arenile, fino a sparire del tutto riversandosi in mare. Sicuramente un’ottima cartolina da visita per il Comune di Formia, in questi giorni di festa alle prese con il primo vero banco di prova della stagione estiva.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social