GIULIANELLO IN FESTA PER SUO SANTO PATRONO

GIULIANELLO IN FESTA PER SUO SANTO PATRONO

La comunità di Giulianello ha festeggiato nel weekend il suo santo patrono San Giuliano Martire. Un rito che risale alla fine del 1600. Il Castello di San Giuliano, sino a tutta la prima metà di quel secolo, non aveva un Santo Patrono. Nella Chiesa costruita a Giulianello erano venerati S. Giovanni Battista e S. Silvestro Papa, ma né l’uno né l’altro era adorato come Santo protettore. Chiamandosi il Castello Giuliano, però, un S. Giuliano ne doveva essere stato il celeste Patrono, per cui l’attenzione fu rivolta su due santi che portano questo nome, di cui uno è ricordato dal Martirologio  Romano il 9 gennaio, l’altro il 16 febbraio.

Dei due Santi Martiri, Patrono del Castello fu scelto S. Giuliano Martire, presentato dal Martirologio al 9 gennaio, ma per la sua festa fu scelta la data del 16 febbraio, per motivi di convenienza, come risulta dagli Atti delle Visite Pastorali fatte dagli anni dal 1681 in poi. D’altra parte, in considerazione dell’incertezza del giorno e del mese del martirio di S. Giuliano e della diversità delle date di celebrazione della festa dello stesso Santo nelle varie chiese d’Oriente e d’Occidente, la curia vescovile di Velletri, udito il Cardinale Vescovo Carlo De Medici, stabilì il 16 febbraio come festa del Santo Patrono per il Castello di Giulianello. Ciò che è certo è che il San Giuliano prescelto dai giulianesi subì il martirio ad Antinopoli d’Egitto, durante la persecuzione di Diocleziano tra il 303 e il 305, stando a quanto scrivono i Menologi greci accettati dalla Chiesa Milanese. E il 26 gennaio 1670 il popolo di Giuliano si obbligò a celebrare la festa del Santo Patrono in riconoscenza di un segnalato beneficio avuto per sua intercessione, la grazia di essere stato liberato il paese dal pericolo di un incendio che minacciava di distruggere l’intero abitato. Da allora si suole celebrare la seconda festa del Santo Patrono con solennità eccezionale, religiosa e civile, nell’ultima domenica di aprile.

Il 16 febbraio viene comunque festeggiato come festa popolare chiamata San Giulianitto e così facendo la popolazione di Giulianello intende rimanere fedele all’impegno assunto e di generazione in generazione tramandato, nell’onorare il Patrono San Giuliano.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social