***video***L’ORGANETTO DI SPARAGNA PER LA PRIMA DI LIEVITO

***video***L’ORGANETTO DI SPARAGNA PER LA PRIMA  DI LIEVITO


ambrogio-sparagna e orchestraDopo la due giorni di anteprima, ieri si è aperto ufficialmente Lievito 2013. La rassegna culturale ideata e organizzata dall’associazione Rinascita Civile ha festeggiato la Liberazione tagliando il nastro della sua seconda edizione alle 17 a Palazzo M, la nuova prestigiosa location messa a disposizione dalla Guardia di Finanza di Latina e pensata per essere il cuore pulsante dell’intera manifestazione. L’apertura è stata affidata al vernissage della mostra d’arte contemporanea curata da Fabio D’Achille.

Dall’arte di Mad alla letteratura e storia locale. Il pomeriggio di Lievito è proseguta in compagnia di due stimate penne pontine il giornalista Emilio Drudi che è intervenuto su “Latina 25 maggio 1944, una data da ricordare”. Nel giorno in cui si celebra la liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista, lo scrittore ha rilanciato l’idea di dedicare un luogo – simbolo della città al 25 maggio 1944, giorno in cui nell’allora Littoria arrivarono gli Alleati e, con loro, la liberazione dal regime fascista e la democrazia. Nell’ambito dell’intervento di Drudi, lo staff di Rinascita Civile ha promosso tra i presenti una raccolta di firme a sostegno della proposta del giornalista pontino.

All’incontro con Emilio Drudi è seguito quello con Renato Gabriele, poeta e scrittore, che ha presentato “Scritti della Resistenza”.

Dopo una pausa ristoratrice con degustazione curata da Emanuela Zarrone Rappresentanze in collaborazione con la “Bisteccheria Un Senso” di Borgo Podgora, alle 19 il foyer del teatro Cafaro ha ospitato il coro “D’altro canto… nonostante tutto” per il concerto “R-Evolution”, con Marco Russo al pianoforte e Melania Maccaferri voce recitante. A dirigere la formazione, tutta al femminile, Paola Salvezza.

Infine il sipario del Cafaro si è alzato su un artista unico nel suo genere, Ambrogio Sparagna. Il musicista ed etnomusicologo di Maranola si è esibito con l’Orchestra Popolare Italiana, da lui stesso fondata, e con il Coro Popolare dell’auditorium Parco della Musica di Roma.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]