TRAGEDIA DI VENTOTENE, IN AULA I DIRIGENTI DELL'EX GENIO CIVILE E DELL'AUTORITA' DI BACINO

TRAGEDIA DI VENTOTENE, IN AULA I DIRIGENTI DELL'EX GENIO CIVILE E DELL'AUTORITA' DI BACINO
*I Carabinieri a Cala Rossano poco dopo la tragedia*

*I Carabinieri a Cala Rossano poco dopo la tragedia*

Una catena di ordini e risposte di cui non si vede la fine e il senso. E che solo dal 20 aprile del 2010, dopo la morte di Sara Panuccio e Francesca Colonello a Cala Rossano, con l’arrivo di fondi a pioggia all’Autorità di Bacino, trova un percorso chiaro e condiviso. Che fino ad allora era stato solo abbozzato. E non solo a Ventotene, dove le due giovanissime trovarono la morte per il crollo di un costone di roccia, ma in tutta la Regione Lazio.

E’ questo, in estrema sintesi, il sunto dell’ultima udienza del processo presso il Tribunale di Gaeta che vede imputati per omicidio colposo plurimo e lesioni gravissime l’ex sindaco Vito Biondo, l’attuale primo cittadino Giuseppe Assenso, il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune Pasquale Romano e dell’ex Genio Civile di Latina Luciano Pizzuti. Oltre sette ore di udienza caratterizzate soprattutto dalle deposizioni del dirigente regionale dell’ex Genio Civile di Latina Filippo Milazzo, in carica dal dicembre 2004, e da quella dell’attuale segretario generale dell’Autorità di Bacino Bruno Placidi, in questo ruolo dal primo aprile del 2010.

E quello che è emerso è la quasi totale precarietà di un sistema che di fatto tutelava il territorio, e in particolare l’isola di Ventotene, solo sulla carta. Senza effettivamente avere gli strumenti per agire fattivamente in situazioni di emergenza. Così Milazzo ha potuto dire che non era a conoscenza se ci fossero situazioni di pericolo a Cala Rossano e ugualmente Placidi che, ha raccontato, non ha trovato segnalazioni analoghe negli archivi dell’Autorità di Bacino negli anni precedenti il suo incarico. Un susseguirsi di legittimi, per quanto imbarazzanti, “non so” e “non ricordo” fino alla risolutiva spiegazione di Placidi.

“Dal 2000 al 2010 – ha raccontato – l’Autorità di Bacino ha avuto a disposizione come budget totale 700mila euro, dopo quando accaduto per il solo 2011 sono arrivati oltre tre milioni di euro”. E sul Pai – il piano di assetto idrogeologico -: “Nato nel 2001, non era basato su sopralluoghi come avviene ora ma su segnalazioni a livello locale che indicavano zone di pericolo e rischio, poi confrontate in una conferenza programmatica, e infine adottato”.

Come dire che se dal Comune, e in questo caso l’isola, dove si verificava un crollo non arrivava alcuna segnalazione, questo di fatto era come non fosse esistito. Nel caso specifico, già contestato in una passata udienza dalla difesa di Pizzuti, sul crollo del 2004 a Cala Rossano che portò all’esecuzione di lavori da parte della ditta Santomauro, ieri sentito in aula, le segnalazioni furono ben tre. Perché, se così è, non furono prese in esame?

Una domanda a cui l’udienza di ieri non ha dato risposta e che verrà riproposta il prossimo 13 maggio. Sempre che il processo possa continuare a Gaeta. Le ultime notizie su un probabile trasferimento a Cassino da settembre della sede distaccata del Tribunale di fatto, con il cambio del giudice, porterebbero a uno stop del processo e a un nuovo inizio del procedimento. Che così si indirizzerebbe verso una prescrizione senza colpevoli.

LA VICENDA

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Crollo a Cala Rossano, travolte e uccise due quattordicenni – 20 aprile 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (I carabinieri indagano sulle ragioni della frana a Cala Rossano – 21 aprile 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dieci indagati per la morte di Sara e Francesca – 25 maggio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (A tre mesi dalla tragedia di Ventotene – 20 luglio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Nuovo crollo a Ventotene, e lettera di Bruno Panuccio – 5 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene un anno dopo la morte di Sara e Francesca – 19 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene, il pm chiede quattro rinvii a giudizio — 1 giugno 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Tragedia di Ventotene, Bruno Panuccio a Uno Mattina: “E’ stata una farsa” – 9 giugno 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene, frana alla grotta del Passero a Cala Rossano – 16 ottobre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene: indagati davanti al Gup il 24 aprile – 4 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene: riaperta la strada sopra l’arenile di Cala Rossano – 24 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Libera su processo penale per crollo a Ventotene – 19 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Secondo anniversario dalla tragedia di Ventotene. Assenso: “Tenere alta la guardia sulla sicurezza – 20 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene, nulla di fatto davanti al Gup. Tutto rinviato al 21 maggio – 23 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene, quattro rinviati a giudizio per omicidio colposo plurimo – 21 maggio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene, incardinato il processo. Bruno Panuccio “Voglio essere fiducioso” – 14 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Tragedia di Ventotene, l’udienza slitta ancora. Parla il pm D’Elia – 19 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Tragedia di Ventotene, dopo tre anni sfilano i primi testimoni – 18 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Tragedia di Ventotene, in aula i periti dell’accusa – 18 febbraio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social