LA SEMAT CEDE IL PASSO ALL’AMBRA

LA SEMAT CEDE IL PASSO ALL’AMBRA

hc fondiIl primo vero weekend di primavera non porta bene all’HC Semat Fondi, sconfitta nettamente nella gara di andata dei quarti di finale dei playoff da una solida e determinata Ambra. L’incontro, disputato nel Palasport Gaddo Cipriani di Borgo San Lorenzo per l’indisponibilità dell’Extraforum di Prato, ha vissuto fasi diverse ma è stata sempre guidata nel punteggio dai padroni di casa, tranne che nel minuto iniziale per la prima rete realizzata da Gianluca Di Manno. I toscani si sono confermati dunque una compagine di ottimo livello, mostrando un’attenta e mobile difesa e un’efficace fase offensiva; di fronte a un avversario così compatto i fondani si sono un po’ smarriti, soprattutto nella ripresa, scomparendo poco a poco dal campo. La prima frazione è stata decisamente più equilibrata, con le due squadre capaci di buone manovre in fase d’attacco e il punteggio che restava in bilico fino a metà tempo; al 16°, sull’8-6 a proprio favore, i locali imprimevano una prima accelerazione che fruttava un parziale di 5-0 in poco più di 5’, grazie anche ad alcuni errori degli ospiti. Per alcuni minuti la partita sembrava aver già preso una fisionomia ben precisa, con Raupenas cecchino infallibile contro la classica 5/1 ordinata da De Santis: dopo 25’ l’Ambra raggiungeva il massimo vantaggio sul 16-8. Il cambio di difesa dei fondani, con la marcatura individuale sul terzino lituano, e una maggiore vivacità offensiva li riportavano però in partita con un parziale di 6-2 a loro favore che chiudeva il primo tempo sul 18-14.

I rossoblù cercavano in avvio di seconda frazione di riprendere l’inerzia degli ultimi minuti giocati ma, nonostante la doppia marcatura a uomo su Maraldi e Raupenas, non riuscivano ad accorciare ulteriormente; l’Ambra operava un nuovo allungo fino al +7 del 5° (23-16), grazie anche ad alcune belle parate del portiere Trinci. Una nuova reazione degli ospiti, passati nel frattempo a una 6/0 elastica, li faceva tornare fino al -5 al 10° (25-20); era soltanto il canto del cigno, perché di lì in avanti i padroni di casa stringevano le maglie difensive e con una seconda fase micidiale finalizzata da un ispirato Dei mettevano in ginocchio la resistenza dei fondani. Gli errori in attacco dei rossoblù si moltiplicavano e i toscani non dovevano far altro che ringraziare e tradurli in micidiali contropiedi.

Il divario si ampliava fino al 40-27 finale, un po’ troppo ampio per i valori visti in campo ma indubbiamente meritato dall’Ambra per come ha gestito la partita. Al termine del match il neo-papà Giacinto De Santis analizzava così la prestazione dei suoi: “I giocatori dell’Ambra sono scesi in campo più determinati e concentrati di noi, troppo scarichi e inconsciamente rilassati; non siamo riusciti a tener testa alla loro voglia di vincere la prima sfida dei playoff in casa. L’Ambra ha meritato la vittoria perché ha interpretato meglio la gara sia in difesa sia in attacco, ma nell’ampio divario del punteggio finale ci sono anche tanti nostri demeriti. In settimana studieremo la partita, cercheremo di individuare le cause degli errori e proveremo a trovare le giuste contromisure; so di poter contare sullo spirito di rivalsa dei miei ragazzi, che nel ritorno vorranno far vedere tutto il loro valore”.

Pallamano Ambra: Ballini 1, Chiaramonti 3, Cipriani 1, Dei 12, Di Marcello A. 4, Di Marcello P, Faggi, Maraldi 5, Raupenas 11, Trinci, Morini, De Stefano 3, Mannori, Naldoni. All: Roberto Morlacco

HC Semat Fondi: Di Manno S. 6, Di Manno G. 6, Djordjievic 6, Lauretti 2, Gionta, D’Ettorre 3, Di Cicco D, Di Cicco G, Di Palma, Riccardi, Pestillo, Molineri 4. All: Giacinto De Santis

Arbitri: Zendali – Riello

You must be logged in to post a comment Login

h24Social