LUCA PANNOZZO VINCE IL PRIMO MEMORIAL ARMANDO MATTEI – 2° TROFEO TORNESI

LUCA PANNOZZO VINCE IL PRIMO MEMORIAL ARMANDO MATTEI – 2° TROFEO TORNESI

Luca Pannozzo.jpgSi è concluso con il pieno di consensi il primo memorial Armando Mattei – 2° trofeo Tornesi, manifestazione andata in scena domenica sul lungomare di Terracina e organizzata in modo impeccabile dal Team Castelli Messere Porte del vulcanico presidente Nicola Biondi. Naturalmente la macchina organizzativa ha visto ancora una volta il suo motore nell’accoppiata formata dall’Opes e dal Movimento Ciclistico Latina.
Già dalle prime luci dell’alba di domenica i componenti del team Castelli si sono messi al lavoro per allestire una grande accoglienza per i 187 bikers provenienti da tutta la regione, con una massiccia presenza di ciclisti campani. Alle 9 in punto il lungo serpentone ha preso il via sotto l’attenta guida del direttore di corsa Alberto Borgognoni, scortato dalle moto del gruppo scorta tecnica Vessella, con l’assistenza sanitaria Angeli della Misericordia coordinati dal Dott. Maceroni Marco.

Dopo la divisione dei gruppi e la partenza volante, è stata subito bagarre al primo tentativo di fuga per Chinellato, Orlacchio, Bastianelli e Iosca. Il gruppo ha ricucito il gap, l’andatura è calata ed è uscito Amato Gennaro, portacolori della società campana Macchina D’Oro. Giordano si è sganciato dal gruppo con Alviti, ma Luca Pannozzo del Team Castelli e Zinicola della società cicli San Nilo Gaeta si sono riportati sul fuggitivo. Poi sono usciti fuori Di Somma e Candeloro che si sono aggancianti agli altri. Poi un altro gruppo con Picozza, Chiominto, Guratti, Iosca, Cammisola e Todini si sono portati sui fuggitivi.

Il vantaggio dei battistrada è cresciuto fino ai 45 secondi con il passare dei giri. Nel finale hanno perso contatto Alviti e Picozza, mentre Di Somma è stato anticipato dal gioco di squadra del Team Castelli. Prima della curva che precede l’arrivo, Luca Pannozzo si è giocato la carta vincente: è entrato forte guadagnando 50 metri di vantaggio che ha mantenuto fino all’arrivo. Piazza d’onore per Chiominto, terzo posto per Amato, a seguire Iosca, Giordano e Todini. Per Di Somma primo posto di categoria, secondo Candeloro. La volata del gruppo è stata regolata dal campano Menichino su Zaottini e Mattei.

Nella seconda fascia ha vinto Massimiliano Pannozzo davanti a Sambucci e Peloso, ottimo quarto assoluto e primo di categoria è arrivato Giuseppe Negro.
I trofei per società sono andati al Team Castelli e alla Carrozzeria Italia che hanno vinto le rispettive partenze con le loro punte di diamante e guadagnato punti preziosi grazie agli altri piazzamenti.
Alla fine, la manifestazione ha registrato un altro grande successo per il Movimento Ciclistico Latina e per l’Opes.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social