FORMIA, ENNESIMO INCIDENTE IERI ALL'INCROCIO DI ACQUALONGA

2013-04-09-2961L’incrocio di Acqualonga sulla variante Appia si conferma essere uno degli snodi più pericolosi del territorio di Formia. A farne le spese ieri mattina sono stati due automobilisti coinvolti, fortunatamente senza gravi conseguenze, nell’ennesimo incidente stradale. L’episodio è accaduto intorno alle 12 e poteva avere risvolti ben più gravi se non fosse stato per la prontezza di riflessi di un terzo conducente, una donna, che stava per immettersi sulla superstrada.

Ad avere la peggio un furgoncino Nissan Venette, guidata da un 40enne del posto, e una Grande Punto alla cui guida c’era un 80enne. Quest’ultimo, secondo una prima dinamica ora al vaglio dei Carabinieri di Formia, si era appena immesso sulla superstrada dal lato monte, quando ha impattato contro il Nissan Venette che viaggiava in direzione Napoli. L’urto è stato così violento che il furgoncino, dopo essere stato colpito, ha rischiato di coinvolgere anche una Daihatsu Trevis, pronta ad attraversare la variante Appia dal lato mare. Il 40enne ha riportato leggere ferite, per gli altri invece soltanto spavento.


Non è la prima volta che su quel tratto si registrano sinistri simili. Il più grave, come si ricorderà, risale allo scorso 31 maggio quando a perdere la vita è stato un 65enne del posto. Da tempo i residenti invocano un progetto di rotonda, lavori per altro già annunciati dal sindaco Forte poche settimane dopo la tragedia. Ad oggi però la viabilità presso l’incrocio di Acqualonga continua ad essere fortemente a rischio.