***video***FORMIA, AMMINISTRATIVE 2013: ERASMO PICANO CANDIDATO SINDACO PER IL PDL

***video***FORMIA, AMMINISTRATIVE 2013: ERASMO PICANO CANDIDATO SINDACO PER IL PDL

*Erasmo Picano*

*Erasmo Picano*

Sarà Erasmo Picano il candidato sindaco per il Pdl a Formia alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno a maggio.

L’annuncio, dopo settimane di attesa e di numerosi colpi di scena, è arrivato ieri nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sede del partito a Formia.

L’ex presidente del Consiglio comunale di Formia, dimessosi alcuni mesi fa dopo essere stato coinvolto in vicende giudiziarie relative al sequestro dell’ex pastificio Paone e a quello dell’Aurora Immobiliare, la lottizzazione sequestrata il 14 febbraio del 2012, ha dato l’annuncio in compagnia del coordinatore cittadino del partito Salvatore Forte e del neoeletto consigliere regionale Giuseppe Simeone. Salta perciò l’accordo con Michele Forte, anche se Pdl e Udc hanno inteso sostenersi a vicenda solo nel caso uno dei due soggetti politici, oggi ancora insieme alla guida della città, dovessero arrivare al ballottaggio. Fatale in tal senso l’opposizione di Forte ad un allargamento della coalizione e ad un nome nuovo per il candidato sindaco.

“Basta attese – ha esordito Simeone in apertura -, ora abbiamo la responsabilità di proporre un progetto politico per attrarre i consensi in città. Abbiamo lavorato tutti insieme per dare continuità all’azione amministrativa, ma contemporaneamente rivendicando discontinuità sul nome del sindaco per rinnovare il progetto politico. Torniamo da Roma dopo un incontro con il coordinatore provinciale Claudio Fazzone che non ha accettato condizioni per trovare la coesione al fine di coinvolgere tutti gli esponenti dell’esperienza passata.

Non siamo privi di programma o di uomini, abbiamo inteso all’unanimità una figura storica di Forza Italia prima e del Pdl poi, sempre tra i più votati, un attaccante di grido, un vero top player intorno a cui ci presentiamo alla città con un rinnovamento radicale rispetto agli ultimi 30 anni. Vogliamo rimettere in campo un progetto credibile per dare nuova linfa alla città. Formia può fare di più e affacciarsi alla pari degli altri come punto di riferimento nel Golfo e in Provincia. Abbiamo voti, uomini e programmi per fare il bene della città”.

Erasmo Picano ha aperto il suo intervento con una citazione presa a prestito dal neoeletto Papa Francesco: “Buonasera. Sono onorato di accettare la candidatura del Pdl, il mio gruppo. Una scelta arrivata dopo un ampio dibattito interno, non ci siamo chiusi ai nomi dei candidati, abbiamo cercato un candidato di coesione e per dare discontinuità rispetto agli ultimi 30 anni. È un nome nuovo per novità e dinamismo. Abbiamo avuto l’avallo del senatore Fazzone nella nostra battaglia, garantendogli un eventuale passo indietro su un candidato che unisse forze di centrodestra. Volevamo con forza il nome di Gianfranco Conte ma non è ancora arrivata una proposizione ufficiale. Sono tuttavia convinto che Conte possa fare moltissimo per la città mantenendo un incarico ministeriale. Pur mantenendo la porta aperta nei suoi confronti, tuttavia, non possiamo più aspettare anche in virtù degli eccellenti risultati visti con la candidatura di Simeone in Regione e dei risultati nazionali.

Cominceremo la campagna elettorale anzitutto con attenzione ai giovani, sappiamo delle risorse esigue ma dobbiamo riordinare la macchina amministrativa, la città ha bisogno di una giunta dinamica. Sono sicuro di saper fare il sindaco e la mia sarà una squadra autonoma perché non voglio fare il comandante e tutti gli assessori dovranno relazionarmi periodicamente perché devono assumersi le proprie responsabilità. Nessuno dovrà chiedere favoritismi. Quello che si fa per uno si fa per tutti i cittadino senza preferenze e particolarità.

Vogliamo dare esempio di spirito di abnegazione e servizio per la città. Se nel frattempo qualcuno ci convince col suo progetto per il bene della città lo accetteremo.

Questa non è un’avventura ma una cosa seria e dobbiamo far ripartire la città. Prima di tutto la riconversione del nostro porto, non possiamo aspettare il mega progetto, ma vogliamo i piccoli attracchi. Dovevamo avere nel giugno del 2014 i lavori conclusi, ma ancora niente. Dobbiamo perciò guardare alle grandi cose ma anche ai piccoli imprenditori formiani. Possiamo sbagliare ma l’importante è la buona fede”.

Sulle vicende giudiziarie che lo riguardano Picano ha poi precisato che “queste riguardano solo la mia professione e non si ripercuotono sul percorso politico. Se diventerò sindaco rinuncerò ai miei incarichi da ingegnere nella città di Formia”. Due per ora le liste civiche, oltre al Pdl, che compongono la coalizione a sostegno di Picano che, dal 1993, è sempre stato in Consiglio comunale come politico più votato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social