TERRACINA, CHIUSO IL SAZ DI BORGO HERMADA

Tractors_in_Potato_FieldSfratto ufficiale per gli agricoltori dopo la chiusura a partire da oggi dello Sportello Agricolo di Zona dislocato al civico 77 di via Cesare Battisti, a Borgo Hermada. Non sono bastate le proteste e i sit in degli imprenditori agricoli di Terracina e Comuni limitrofi per scongiurare la chiusura del Saz che da oggi è stato chiuso, lasciando senza lavoro i quattro dipendenti e senza un riferimento le circa 9 mila aziende agricole e le 50 cooperative dell’area centrale della provincia pontina che vi si rivolgevano .

Grande amarezza da parte degli imprenditori agricoli che con i sindacati già promettono battaglia e chiedono un incontro urgente con l’assessore regionale all’Agricoltura Sonia Ricci.

Appena due giorni fa il consigliere comunale Vittorio Marzullo aveva presentato una mozione invitando il sindaco Nicola Procaccini a far rispettare la determina regionale del dicembre 2012 che prevedeva di mantenere aperti i Saz dislocati in immobili in comodato d’uso oppure di proprietà della Regione Lazio. Quest’ultimo è il caso dell’ufficio di Borgo Hermada, per il quale la Pisana non spendeva un euro di affitto. Il sindaco aveva ottenuto la sospensione temporanea della chiusura, poi effettivamente avvenuta, e per questo il consigliere Marzullo chiedeva con la mozione di far rispettare la legge evitando definitivamente lo sfratto dello Sportello Agricolo di Zona di Terracina.

Resta aperto quello di Fondi con un’utenza agricola certamente minore di quella dell’ufficio di Borgo Hermada e con 6 dipendenti a carico.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social