TRUFFA CON ASSEGNI TRAFUGATI E FALSIFICATI. DENUNCIATO UN UOMO DI LATINA

TRUFFA CON ASSEGNI TRAFUGATI E FALSIFICATI. DENUNCIATO UN UOMO DI LATINA

polizia delle comunicazion postale sliderAl termine di articolate ed intense indagini svolte dagli investigatori in servizio presso la squadra di Polizia Giudiziaria della sezione di Polizia Postale della Questura di Latina, finalizzate alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio, è stato identificato e deferito alla locale procura della Repubblica T.V., residente nella provincia Pontina, accusato dei delitti di falso, ricettazione, truffa aggravata continuata e sostituzione di persona.

L’uomo dotato di una spiccata professionalità, si è reso responsabile di una serie di truffe tramite l’incasso di ben 20 assegni sottratti dal circuito postale e mai giunti ai legittimi beneficiari, che avrebbero dovuto riceverli all’interno di missive con affrancatura ordinaria a titolo di indennizzo per incidenti stradali e rimborsi da parte di enti previdenziali.

Le indagini inziate nel mese di dicembre hanno consentito di accertare che l’indagato, identificato grazie all’incrocio degli elemnti investigativi raccolti sevendosi di una tessera sanitaria e di un documento falso abilmente confezionato attraverso una fototessera effigiante il proprio volto e compilato con le anagrafiche corrispondenti ad un soggetto, poi risultato anche questi truffato, in quanto titolare di uno degli assegni trafugati ed incassati dal malvivente, ha dapprima aperto un conto corrente presso una nota banca di Latina per poi depositare i titoli ammontanti a circa 25mila euro, assegni che lo stesso aveva abilmente contraffatto sostituendo le anagrafiche dei legittimi beneficiari con quella che lo stesso era riuscito a realizzare.

Gli stessi agenti sono poi risaliti ai rispettivi beneficiari residenti nelle province di Napoli e Benevento, e nella città di Torino, i quali resi edotti dei fatti nel confermare di non aver mai ricevuto gli assegni attesi da svariate settimane, hanno regolarmente sporto denuncia così come il direttore della banca coinvolto nel raggiro posto in essere dall’abile truffatore.

Sono comunque in corso ulteriori indagini finalizzate ad identificare i suoi eventuali complici e risalire ad altre possibili truffe consumate dallo stesso uomo con analoghe tecniche di inganno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]