GAETA, EX AVIR: IL COMUNE NON PUÒ RIPRENDERSI L'AREA. IL TAR DA' RAGIONE A HOLIDAY E PROPRIETARI CASINE ROSSE

GAETA, EX AVIR: IL COMUNE NON PUÒ RIPRENDERSI L'AREA. IL TAR DA' RAGIONE A HOLIDAY E PROPRIETARI CASINE ROSSE
*L'Avir*

*L’Avir*

Il procedimento penale per lottizzazione abusiva prosegue per la propria strada, ma il Tar di Latina nel frattempo ha annullato un’ordinanza, per la precisione la numero 4407 del 26 gennaio 2012, con la quale il Comune di Gaeta dopo aver interdetto i luoghi dell’ex vetreria Avir ne preannunciava una annessione al patrimonio comunale.

Una procedura con la quale in sostanza l’amministrazione comunale, allora presieduta dall’ex sindaco di Gaeta Antonio Raimondi, dopo il sequestro preventivo della Procura di Latina per il reato di lottizzazione abusiva, cominciava un proprio iter come fosse una Procura a se. Per questo motivo individuando le presunte responsabilità della società coinvolta sanciva a danno della Holiday srl il divieto di disporre dei suoli e delle opere eseguite rivendicando il diritto a riprendersi l’area dopo novanta giorni dal momento della notifica dell’ordinanza.

Un provvedimento contro il quale la Holiday ha immediatamente fatto ricorso contestando la proprietà dell’area testimoniata da una compravendita del terreno rilevato dalla società Gaim. La base fondante della tesi difensiva della Holiday contro il Comune è relativa al fatto che non solo la compravendita è avvenuta molto tempo prima del sequestro penale, ma soprattutto tutti i documenti sono rimasti a disposizione della pubblica amministrazione per verificarne la liceità.

Inoltre la stessa Holiday rivendica di doversi essere dovuta assoggettare alle volontà del Comune che richiedeva per l’acquisizione del terreno la firma di un concordato tra le parti che prescriveva e detta e una serie di adempimenti.

Insomma, nessuna responsabilità tale da rendere nulla la compravendita e l’ingente esborso di denaro per l’acquisizione dell’area. Anzi la Holiday, ricordando come i due compendi del fabbricato oggetto del provvedimento comunale fossero regolarmente rappresentati nella convenzione con il Comune di Gaeta, contesta al Comune una lunga serie di violazioni, eccessi di potere, errori procedurali e negligenze nella gestione della questione.

Ma il collegio giudicante del tribunale regionale, sezione di Latina, presieduto dal giudice Francesco Corsaro, contestualmente a quanto avvenuto tra la Holiday e il Comune di Gaeta, ha emesso un’altra sentenza praticamente uguale, ma che cambia solo nei soggetti e nell’oggetto. Che detta così sembra un paradosso. Ma in realtà parliamo della stessa ordinanza comunale e sempre dell’ex Avir, ma stavolta a impugnare quell’atto sono stati dieci proprietari di unità immobiliari che costituiscono parte delle cosiddette casine rosse di via Frosinone dove una volta c’erano le residenze degli operai della ex fabbrica del vetro e che furono acquistate dalla società Di Tella.

Il provvedimento di Raimondi, per quanto li riguarda, proclamava più o meno le stesse cose nei confronti di questi dieci soggetti relativamente al divieto di disporre dei suoli e le opere e annunciando una annessione del suolo al patrimonio comunale. Praticamente questi proprietari immobiliari avevano acquistato una fascia costituita dalla ventesima parte dell’area ricadente nella zona residenziale dell’Avir, al fine di creare una divisione rispetto a ciò che si sarebbe fatto nel resto dell’area per opera della Holiday. Insomma una lingua ristretta di terra non edificabile, data l’esiguità dello spazio, ma solo divisoria. In entrambe le circostanze il Comune è stato riconosciuto colpevole di aver emesso un atto illegittimo e quindi quello stesso atto è stato perciò annullato.

Piccoli cambiamenti formali nello stato dell’arte della vicenda Avir che evidentemente ripone nella vicenda penale tutte le future evoluzioni sostanziali rispetto allo sviluppo dell’area e alla eventuale riconversione.

 

EX AVIR, GLI ULTIMI ANNI

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Intimidazioni a rappresentanti del Comune di Gaeta – 12 dicembre 2009 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, ex Avir: 60 dipendenti chiedono giustizia – 9 ottobre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – NIPAF E Carabinieri in azione, sequestrata l’area ex Avir a Gaeta – 18 luglio 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, sequestro Avir: interviene Raimondi – 20 luglio 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Fondi. Auto di agente della Polizia Locale in servizio a Gaeta distrutta dalle fiamme – 19 agosto 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta-Fondi, fuoco all’auto di un agente della Municipale. Per ora escluso il dolo – 20 agosto 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Ialongo: “Nessun collegamento tra Verrecchia e il sequestro Avir” – 23 agosto 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, acquisizione ex Avir: partito l’iter – 16 novembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Secondo sequestro giudiziario nell’area ex-Avir a Gaeta – 28 dicembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Secondo sequestro nell’area ex Avir. Parla il sindaco Raimondi – 30 dicembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, casotto rosso dell’ex Avir: nuova denuncia dai vetrai – 1 giugno 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, ex vetreria: il nuovo look approvato quasi all’unanimità – 4 agosto 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Ex operai dell’Avir incontrano il Sindaco di Gaeta – 27 agosto 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, esposto contro il comandante della Polizia Municipale… l’Avir sullo sfondo – 27 ottobre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, ex Avir: processo per lottizzazione abusiva al via il 4 marzo – 21 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, il bilancio di fine anno del sindaco Mitrano e i progetti per il 2013 – 29 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, lottizzazione abusiva all’ex Avir: processo al via per 27 imputati – 4 marzo -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social