VOLLEY SERIE B1: NULLA DA FARE A CASANDRINO, SERAPO VOLLEY SCONFITTA 3-0

VOLLEY SERIE B1: NULLA DA FARE A CASANDRINO, SERAPO VOLLEY SCONFITTA 3-0
*Lo schiacciatore Mario Marino*

*Lo schiacciatore Mario Marino*

Secca sconfitta della Serapo Volley Gaeta, che esce battuta per 3-0 (25-18, 25-15, 25-21) sul parquet di Cercola dalla vice capolista Gaia Energy Casandrino. Match senza storia durato un’ora e 23’, dominato dalla compagine napoletana di Michele Romano, che resta sempre a stretto contatto dalla leader Materdomini Castellana Grotte, distante un solo punto, che fa un grosso piacere ai gaetani andando a vincere per 3-1 in casa del Giarratana. Quindi a cinque turni dal termine della regular season resta invariata la situazione nella zona rossa e, fatta eccezione per Mymamy Reggio Calabria (già retrocessa matematicamente) e Domar Altamura (15), con un piede e mezzo in B2, resta da assegnare il terz’ultimo posto. La lotta acerrima riguarda ben quattro squadre: Giarratana (22), De Seta Casa Cosenza (23), Serapo Volley (25) e Libertas Genzano (27).

Il sestetto biancazzurro di Tony Bove dopo la sosta pasquale di questa settimana ritornerà in campo ricevendo al PalaMarina il prossimo 6 aprile la Filanto Casarano (l’ex società dello schiacciatore Stefano Durante) in una sfida da vincere assolutamente considerando che nella stessa giornata ci sarà Cosenza-Altamura. Giarratana osserverà invece un turno di riposo. Ritornando al match di sabato sera in terra campana c’è da premettere che i padroni di casa davanti al loro pubblico non sbagliano un colpo avendo infilato un filotto di nove successi su dieci partite (unico neo il ko nello scontro al vertice contro Castellana), di cui otto per 3-0.

In campo la gara scivola via a ritmi blandi e l’equilibrio regna per buona parte del primo set, con il tecnico Tony Bove che ripropone per la terza volta consecutiva lo starting six vincente già visto contro Altamura e Genzano con la diagonale Valenti-De Leo, libero Di Nucci, martelli Ranieri Tenti e Durante e centrali Miscione e Campanini. Il momento topico si registra nella seconda parte, in cui i partenopei prendono il largo con il break di +5 (21-16) per spiccare il volo nonostante il doppio cambio della diagonale operato da coach Bove con l’uscita di Valenti e De Leo per capitan Giglio e Beltran. Una mossa che però non sortisce l’effetto sperato visto che il parziale d’apertura si chiude sul 25-18 in 30’ di gioco. Se Casandrino stecca in difesa (addirittura una ricezione bassissima del 7% di squadra nel secondo set), l’attacco invece fa paura grazie al tridente formato dall’opposto Scialò, top scorer con 15 punti, il centrale D’Avanzo e lo schiacciatore Canzanella, autori di nove punti a testa. Bastano soli 25’ per chiudere sul +10 (25-15). Sotto 2-0, i gaetani accennano una timida reazione nel terzo set, ma Casandrino non perdona con le sue bocche da fuoco archiviando il confronto sul 25-21.

Nella Serapo gli unici a entrare in doppia cifra sono stati i martelli Ranieri Tenti (14) e Durante (10), che però non sono riusciti a sbloccare la classifica dei gaetani, che restano sempre al nono posto con tre punti di vantaggio sui ragusani di Giarratana (terz’ultimi).

Il 13 aprile in terra siciliana ci sarà l’attesissimo scontro salvezza, che potrebbe dare la sentenza definitiva su entrambe le formazioni.

GAIA ENERGY CASANDRINO: Flaminio 8, Coppola (L), Scialò 15, Cuomo 6, Libraro 2, D’Avanzo 9, Canzanella 9, Montò 1, Foniciello n.e., Falanga n.e., Picillo n.e. All. Romano

SERAPO VOLLEY GAETA: Tari n.e., Di Nucci (L), Campanini 2, Valenti 1, Ranieri Tenti 14, De Leo 6, Miscione 3, Marino 6, Beltran 1, Durante 10. All. Bove

ARBITRI: Cosmo Costa di Isernia e Ivan Grosso di Campobasso

PARZIALI: 25-18 (30’), 25-15 (25’), 25-21 (28’)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }