FORMIA, AMMINISTRATIVE 2013, PAOLA VILLA: "MAI AVVIATA LA PEDONALIZZAZIONE DI MOLA"

*Paola Villa*

*Paola Villa*

Arriva una accelerata nella campagna elettorale dei civici di Un’Altra città della candidata a sindaco di Formia Paola Villa.

Anche perché non sono rimasti estranei all’esito delle Primarie del centrosinistra che ha rafforzato la loro convinzione di fare bene in virtù di una espressione popolare che ha sancito una volontà di rinnovamento seppur contro una vittoria netta dei personaggi più osteggiati dai civici, Sandro Bartolomeo, desiderato nelle loro aspettative a rappresentare il Pd.

Il tema è quello della pedonalizzazione di Mola, spesso proclamata bipartisan ma mai realizzata.

“Ed eccoci qua – esordisce Paola Villa -, dopo 9 mesi dalle dichiarazioni del presidente dell’Ascom di Formia, Gianni Gargano, e soprattutto del consigliere Antonio Di Rocco, circa la vicenda della Ztl e dell’isola pedonale in via Abate Tosti, con rammarico registriamo l’ennesimo flop dell’attuale amministrazione, che va ad aggiungersi, beninteso, a quelli della precedente. Degli interventi promessi sono rimasti solo alcuni lampioni lucidati e niente più. Le auto continuano a sfrecciare spavalde per la stretta via di Mola, immondizia di ogni genere giacerebbe indisturbata per mesi nella pinetina, se qualche residente esasperato non avesse deciso di combattere in solitario la propria guerra quotidiana, il turismo ovviamente latita, tutti hanno perso fiducia, – non che ne avessero molta prima – mentre sono andate a farsi benedire le prove di dialogo avviate faticosamente con le attività produttive all’inizio dello scorso anno.

Ora, mettendo un attimo da parte il non meglio precisato ruolo del consigliere Di Rocco, presidente della commissione affari sociali, e la non curante gestione del potere del sindaco Michele Forte, soprattutto quando si tratta di affari ‘molani’, quello che indigna profondamente è il totale silenzio dell’assessore alla viabilità, Cardillo Cupo, pure chiamato ad intervenire, come di sua competenza, con lettera protocollata al Comune di Formia il 2 maggio 2012 a firma del Comitato Spontaneo di Via A. Tosti.

I quartieri dei centri storici, come anticipato, saranno i primi interventi dell’amministrazione Villa, le prime prove di democrazia partecipata, in cui i cittadini saranno chiamati in assemblea per discutere e trovare le soluzioni quanto più condivise per risolvere quei piccoli grandi problemi, finiti nel dimenticatoio delle precedenti amministrazioni.

La gestione positiva di queste assemblee sarà alla base dell’azione di governo che intendo portare avanti nei prossimi cinque anni, perché ripartire dai centri storici significa ripartire dal cuore stesso della nostra cultura, imprimendo una svolta decisa verso un turismo sostenibile, fonte di ricchezza per tutti i formiani”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]