***video***FORMIA, MULTIPIANO DELLE POSTE: IL GIUDICE FALLIMENTARE BEFFA LA DI CESARE SRL. ESPOSTO ALLA PROCURA DI PERUGIA

***video***FORMIA, MULTIPIANO DELLE POSTE: IL GIUDICE FALLIMENTARE BEFFA LA DI CESARE SRL. ESPOSTO ALLA PROCURA DI PERUGIA

*L'ingresso al Multipiano delle Poste a Formia*

*L’ingresso al Multipiano delle Poste a Formia*

Immaginate vi venga commissionato un lavoro. E che poi, una volta realizzato, la società che ve lo ha affidato fallisca prima che vi si sia stato riconosciuto tutto quanto vi spetta. Sicuramente vi affiderete a un avvocato e proverete a recuperare quanto ritenete vi sia dovuto rivolgendovi al Tribunale fallimentare e alla sopravvenuta curatela della società fallita producendo ogni fattura e contratto, in copia essendo gli originali consegnati al Tribunale penale dove anche siete ricorsi ritenendovi truffati, attestante che quel lavoro è stato eseguito, terminato e consegnato.

In questo caso, però, quello dell’edificazione del Multipiano delle Poste a Formia, non basta. Lo sostiene il giudice Roberto Amatore, presso il Tribunale fallimentare di Latina, accogliendo la richiesta di opposizione della curatela, avvocato Gianmarco Navarra, alla domanda della Di Cesare srl, società costruttrice, quando chiede di essere ammessa tra i creditori per complessivi oltre due milioni di euro, cifra rimanente per aver edificato il parcheggio.

*Williams Di Cesare*

*Williams Di Cesare*

Servono comunque gli originali delle fatture, sostiene Navarra tra le sue ragioni di opposizione, e accoglie il giudice. E questi la Di Cesare srl ovviamente non può produrli essendo impegnati altrove. E non solo resta fuori dall’elenco dei creditori. Nelle sue motivazioni alla richiesta di respingimento, l’avvocato Navarra chiede anche la restituzione di oltre due milioni di euro per quanto a suo tempo erogato dalla Formia Servizi attraverso un mutuo accesso presso la Banca Biis, una penale di quasi mezzo milione di euro e una richiesta di risarcimento danni di altri 645mila euro. Più gli interessi.

Sembra surreale ma non lo è tanto è vero che lo scorso 28 febbraio il giudice, dopo aver sciolto la riserva dello scorso 22 gennaio, lette le ulteriori memorie degli avvocati della Di Cesare srl e della curatela, questa volta avvocato Falconi, ammette le richieste di quest’ultima e i ctu citati per valutare il danno, fissando udienza al prossimo 19 marzo. Non tutto sembra tornare, anzi.

Nella memoria dell’avvocato della curatela, inoltre, e questo fa più sorridere se non fosse che la Di Cesare srl rischia la sopravvivenza, si afferma che è “tutto da verificare che il parcheggio sia attualmente aperto e funzionante nella sua globalità e regolarità amministrativa”.

*Dicembre 2009: il sindaco Forte e l'arcivescovo D'Onorio inaugurano il Multipiano*

*Dicembre 2009: il sindaco Forte e l’arcivescovo D’Onorio inaugurano il Multipiano delle Poste*

Il che non trova molte ragioni di credibilità agli occhi di un qualsiasi cittadino di Formia considerata l’inaugurazione nel dicembre del 2009 alla presenza del sindaco Michele Forte e con la benedizione dell’arcivescovo D’Onorio. Salvo non si voglia ammettere che tutti i presenti quel giorno non siano stati al centro di una eccezionale candid camera. E se anche fosse, complimentandoci con chi ha organizzato lo show, bisognerebbe annullare anche ogni multa elevata a chi parcheggia all’interno del multipiano per mancato acquisto del tagliando.

E stare tranquilli che in realtà quelle multe “non sono buone” perché, lo dice la curatela e lo accoglie il giudice, il parcheggio non è aperto. O almeno la cosa è “tutta da verificare”.

 

LE ACCUSE DI DI CESARE, L’ESPOSTO ALLA PROCURA DI PERUGIA

DSC03406

*Williams Di Cesare*

Quale sia stato il ruolo del Comune di Formia nel fallimento della Formia Servizi, che ha poi dato il via a tutta la procedura di fronte al Tribunale fallimentare e non solo, per Williams Di Cesare non ci sono dubbi. Attualmente imputato presso il Tribunale di Gaeta proprio a seguito di una denuncia del sindaco, che si era sentito calunniato in Consiglio comunale dal titolare della Di Cesare srl che lo aveva accusato di aver fatto fallire la società, Di Cesare ribadisce ogni accusa e rincara.

“C’è una delibera, la 127, che dice che il Comune avrebbe sostenuto ogni onere in caso di un depauperamento patrimoniale della società Formia Servizi e avrebbe in quel caso rimborsato la banca”.

Per Di Cesare, quindi, “La società è stata fatta fallire su istanza della banca Biis che non ha visto corrispondersi le prime due rate del mutuo erogato”.

E a questo punto le domande aumentano: “Perché la banca non ha chiesto il pagamento di quanto dovutole al socio garante, ovvero il Comune di Formia, sulla base di quella delibera mai annullata? Perché il Comune, sempre leggendo la delibera 127, non ha impedito la richiesta di fallimento della Formia Servizi?”.

E in ultimo ma più interessante perché lascia intendere che del denaro sia sparito nel nulla: “Come ha fatto la banca a erogare l’intero finanziamento senza avere in mano le quietanze dell’impresa costruttrice? Noi – prosegue Di Cesare -, sugli ultimi due milioni di euro incassati dalla società, non abbiamo quietanzato alcunché, tanto che nel procedimento penale sul fallimento risultiamo essere parte offesa peraltro ancora non ascoltati dagli investigatori”.

*Il Multipiano delle Poste*

*Il Multipiano delle Poste*

E proprio quei due milioni di euro al centro della vicenda presso il Tribunale Fallimentare di Latina, saldo per i lavori di edificazione del multipiano, e per cui la richiesta della Di Cesare srl di essere ammessa tra i creditori è stata respinta, e accolta quella della curatela per il rimborso del danno, sono al centro anche di un’indagine presso il Tribunale di Perugia a cui Di Cesare si è rivolto.

Delicatissima la vicenda e gravi le accuse rivolte ai protagonisti, peraltro motivate da una corposa documentazione. Secondo l’imprenditore, infatti, esisterebbe “un profondo e consolidato rapporto professionale tra l’avvocato della curatela, Arnaldo Falconi, il giudice delegato, Antonio Lollo, e il giudice adito, Roberto Amatore”.

Aggiunge: “In ogni decisione non c’è stato  equilibrio e terzietà. La mia azienda ha costruito il multipiano e ora pare essere messo in dubbio anche questo. C’è stata un’inaugurazione e un collaudo, la completa fruizione del parcheggio è evidente e, a questo punto, chiameremo a testimoniare i cittadini di Formia visto che la stessa curatela inficia nella sua documentazione la buona costruzione dell’opera e il suo utilizzo”.

E ancora verso la curatela: “L’avvocato dimentica nella sua ricostruzione che interesse della curatela in un fallimento è appurare le ragioni dei creditori e non di estrometterli artatamente”.

Infine, sulla presunta non apertura del multipiano: “Hanno creato un escamotage: è stata chiusa la cassa interna cosicché i cittadini sono obbligati a fare il biglietto all’esterno e creando le premesse per poter dire in futuro che quel denaro incassato non è introito della struttura”. Una storia solo apparentemente intricata.

FORMIA SERVIZI E MULTIPIANO DELLE POSTE

(Inaugurazione Multipiano delle Poste – 12 dicembre 2009)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Il sindaco incontra i commercianti: fine emergenza per Flacca e parcheggi – 11 maggio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Il presidente di Formia Servizi ammette lo stato di crisi – 23 luglio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Raffaele Manna: emergenza sosta superata, adesso bisogna rispettare le regole – 7 agosto 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** 1 – (Fallita la Formia Servizi – 25 settembre 2010 -) e 2 ***ARTICOLO CORRELATO***

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi: vertice tra i sindacati e il curatore fallimentare – 14 ottobre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi: inizieranno presto gli interrogatori  degli indagati della società – 20 ottobre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi: udienza presso il Tribunale Fallimentare – 7 dicembre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Nasce Città del Golfo, obiettivo gestione comune di rifiuti e sosta a pagamento nel basso Lazio – 16 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (La Di Cesare srl presenta ricorso in Cassazione contro il fallimento della Formia Servizi – 22 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO ex dipendenti Formia Servizi in cooperativa – 22 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Comune diffida l’affidamento della Formia Servizi alla cooperativa – 23 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, c’è la bozza di contratto – 27 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, l’avvocato Masiello precisa e chiede spiegazioni – 30 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, replica dei dipendenti al Comune: “La cooperativa si può fare” – 3 maggio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il consiglio comunale ferma la cooperativa – 11 maggio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, la cooperativa ora esiste – 14 maggio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Vandalismo al Multipiano delle Poste a Formia, Carta chiede l’affidamento alla Coop – 19 maggio 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il Comune ricorre al Tar – 28 maggio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il curatore fallimentare comunica la sospensione dell’affitto d’azienda in attesa del pronunciamento del Tar – 9 giugno 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, il sindaco critica il curatore fallimentare sul Multipiano delle Poste – 13 agosto 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ricorso curatela Formia Servizi, il Tar non concede la sospensiva – 7 ottobre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, parcheggio Multipiano delle Poste acquisito dal Comune con delibera di giunta – 18 novembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia Servizi, Multipiano delle Poste: la Di Cesare srl denuncia per truffa – 2 dicembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Multipiano delle Poste: il Comune invia la diffida al curatore fallimentare – 18 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi: 20 indagati per bancarotta fraudolenta – 31 gennaio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, il pm vuole vederci chiaro – 1 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, parcheggio Multipiano delle Poste: inammissibile il ricorso della curatela fallimentare – 2 febbraio 2o12 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi: il sostituto Falcione rinvia la seconda tranche di interrogatori – 16 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia Servizi, 14 indagati – 5 settembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, ausiliari in azione al Multipiano delle Poste – 10 novembre 2012 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social