PALLAMANO: ACUTO ESTERNO DELLA SEMAT FONDI

PALLAMANO: ACUTO ESTERNO DELLA SEMAT FONDI

Giacinto De Santis Semat FondiCUS Chieti – HC Semat Fondi 27-31 (p.t. 11-16)
CUS Chieti:
Anzaldo, Colaprete, Giampietro 7, Concas, Viola, Paolucci 3, Pieragostino, Kankaras 4, Savini M. 2, Seca 2, Milia 2, Giuffrida 2, Rapposelli, Savini A. 5. All: Silvano Seca
HC Semat Fondi: Di Manno S. 4, Di Manno G, Djordjievic 8, Pestillo, Gionta, D’Ettorre 4, Di Cicco D, Riccardi 4, Lauretti, Di Palma, Di Cicco G. 2, Di Manno V. 1, Molineri 8. All: Giacinto De Santis
Arbitri: Boscia – Pietraforte

Con una partita fatta di grinta, determinazione e grande intelligenza tattica l’HC Semat Fondi passa sul campo del CUS Chieti e resta al terzo posto in classifica nel girone C del campionato di serie A – 1^ Divisione Nazionale. Gli uomini di De Santis sono stati più forti delle disavventure che li hanno privati dell’apporto di Gianluca Di Manno, in panchina solo per onor di firma, e successivamente di Pestillo (cartellino rosso dopo 24’), Molineri (uscito per infortunio nella ripresa) e Djordjievic (espulso quando mancavano poco più di 10’ al termine), con Riccardi claudicante da metà ripresa e con Gionta che giocava con 38° di febbre. La formazione teatina si presentava alla sfida con i fondani in un grande stato di forma e forte di quattro successi consecutivi che l’avevano portata in una posizione di centro-classifica, di certo più consona alla squadra guidata da Silvano Seca; gli universitari erano però costretti a fare i conti con una Semat che partiva con grande decisione e si portava avanti sul +4 dopo 9’ di gioco (2-6). I padroni di casa reagivano prontamente e in meno di 2’ piazzavano un parziale di 3-0 che li riportava sotto: 5-6 all’11° e poi ancora 6-7 al 13°. I rossoblù riuscivano però ad allungare nuovamente con il decisivo contributo del giovanissimo Riccardi, schierato in campo sin dall’inizio; dopo 4’ il vantaggio era di nuovo di quattro lunghezze e da quel momento non si sarebbe più ridotto, tranne che per il momentaneo 9-12 del 23°. Era un rigore di Molineri all’ultimo minuto a chiudere la prima frazione sull’11-16, con Gionta in evidenza e autore di ottimi interventi nonostante la febbre. Nella ripresa i fondani tenevano a distanza gli abruzzesi e poco alla volta rendevano più ampio il margine di vantaggio; lo stesso Riccardi e l’altro giovane Gianluigi Di Cicco davano manforte ai più esperti compagni e gli ospiti si portavano al massimo vantaggio di +9 (18-27 a 11’ dal termine). Da quel momento si assisteva all’ultima reazione dei padroni di casa, che negli ultimi minuti di gara accorciavano fino al 27-31 finale. Contento il tecnico fondano De Santis: “Sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Hanno dato tutto, sono stati tatticamente intelligenti e questa vittoria è tutta per loro. Abbiamo approcciato molto bene il match, siamo partiti subito decisi e determinati per portare a casa i tre punti. È stata una partita difficile per come si presentava e per i problemi avuti nel corso della gara, ma i ragazzi hanno reagito bene ad ogni situazione, compresi i continui cambi di difesa del Chieti”. L’allenatore rossoblù ha concesso due giorni di meritato riposo ai suoi atleti, che con la meritata vittoria di Chieti restano in corsa per l’accesso ai play-off. Nel prossimo turno la compagine rossoblù osserverà il turno di riposo, utile per recuperare acciaccati e infortunati e raccogliere le energie in vista del rush finale che li vedrà impegnati nella dura trasferta di Città Sant’Angelo, in casa con il Noci e nell’ultimo turno a Teramo in quello che potrebbe rivelarsi un autentico spareggio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social