ANDREOLI LATINA SCONFITTA, ANKARA VINCE LA COPPA CEV DOPO CINQUE SET AL CARDIOPALMA

ANDREOLI LATINA SCONFITTA, ANKARA VINCE LA COPPA CEV DOPO CINQUE SET AL CARDIOPALMA

ankaraSono serviti cinque set all’Halkbank Ankara per aggiudicarsi la Coppa Cev, la prima di una squadra della capitale turca, su una coraggiosa Andreoli Latina. Una gara molto nervosa e spettacolare che si è risolta solo al tiebreak.

Non funziona come nella gara la battuta dell’Halkbank (sei errori e nessun ace) e Latina può prendere le misure a muro (due di Verhees e Rauwerdink) e in difesa agli avversari e mettere in archivio il primo set guidato dal 12-15 sul 21-25. Il secondo set inizia con i locali avanti 5-2, L’Andreoli recupera subito ma Ahmed e compagni si riportano suk 17-14, la gara inizia ad innervosirsi causa gli errori del direttore di gara che penalizza con il giallo entrambe le squadre, i pontini riportano la parità sul 23-23 ma ai vantaggi una battuta che tocca il nastro decreta il 26-24. Subito l’Halkbank protagonista nel terzo set 8-4 e 16-9, con Prandi che manda in campo Fragkos e poi Patriarca ma Ankara chiude sul 25-17 con le bande pontine che non metto a terra un pallone. Quarto set con i pontini subito avanti 2-6, l’Halkbank non riesce a ricucire lo strappo 11-15 e Jarosz e compagni si aggiudicano i parziale 22-25. Confermato Koc in campo nel tie break, errori di Rauwerink e Jarosz (4-1) con il timeout di Prandi. Ace di Emre (6-2), contrattacco Noda (6-4), per l’8-5 del cambio campo. Errore di Jarosz, 12-8 e i pontini fermano il gioco. Non passa un contrattacco di Noda e i locali hanno tre palle per il match, che si chiude con un primo tempo di Resul sul 15-11.

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero. Dall’altra parte del campo Vukovic propone Huseyin Koc al palleggio e Ahmaed Abdelhay opposto, Emre Batur e Resul Tekeli al centro, Luis Diaz e William Priddy schiacciatori, Nuri Sahin libero.

Contrattacco Priddy (5-3), errore Ahmed (5-5), muro di Verhees su Ahmed (6-7), ancora un muro di Vehress che ferma il break dell’Halkbank e si va al primo tempo tecnico 7-8. La diagonale di Rauwerdink è out (10-9), contrattacco di Jarosz (11-12), muro di Verhees e contrattacco Jarozs (12-15) e Vukovic non aspetta il tempo tecnico e ferma il gioco. Muro di Huseyin (14-16) e si va allo stop sul 14-16. Contrattacco di seconda linea di Jarosz (15-18), dopo una serie di cambi palla sul 20-23 l’Ankara chiede tempo. Muro a tre di Latina con Rauwerdink che chiude Diaz per il 21-25.

Secondo set, contrattacco di Ahmed (2-1), pipe di Emre e contrattacco di Ahmed, 5-2 e Prandi chiama tempo. Muro di Noda e seconda linea di Rauwerdink (5-5), primo tempo di Resul che sfiora la linea (7-5), primo tempo di Verhees e Jarosz per il 7-8 del primo timeout. Fischiata una doppia (inesistente) a Sottile (10-9), contrattacco di Ahmed per il 16-14 del secondo tempo tecnico. Errore di Jarosz su alzata corta di Rossini (17-14), Jarosz forza il servizio e Noda chiude (17-16), errore di Ahmed (18-18), muro di Ahmed (21-19) doppio giallo ad entrambe le formazioni per proteste si va quindi sul 22-20, e sul 23-21 timeout Latina. Errore Resul, 23-23 e ora sono i turchi a fermare il gioco. Ace con l’aiuto del nastro di Resul che chiude il set sul 26-24.

Il terzo set si apre con un muro di Verhees (0-1), poi muro di Emre ed errore Jarosz (4-2), doppio muro di Huseyin 8-4. Entra il servizio di Priddy e Husseyin chiude di prima intenzione, 10-5 con Prandi che chiede tempo. Si riprende con la stessa azione fotocopia per l’11-5, Jarosz (11-7), Diaz vince un contrasto a muro (13-7) e i pontini chiedono tempo. Muro di Emre (15-8) dentro Fragkos per Noda, il gioco si forme sul 16-9. Errore di Jarosz e pallonetto di Ahmed (19-10), in campo Patriarca, primo tempo di Verhees (21-14), contrattacco Jarosz (22-16) e Vukovic chiama tempo. Un muro di Emre chiude il set sul 25-17.

Quarto set con i sestetti iniziali, contrattacco di Diaz (1-0), pipe di Priddy va fuori, muro di Rauwerdink (1-3), muro di Gitto e poi di Rauwerdink (2-6) e Vukovic chiede tempo. Dentro Can per Diaz, la gara si ferma sul 4-8 al primo tempo tecnico. Primo tempo di Resul (6-8), errore Jarosz (9-10), errore Emre (9-12), errore di Priddy (11-15). Errore di Emre (15-20) e timeout turco. Errore Jarosz e contrattacco Priddy (18-20), Prandi chiama a se i suoi. Mani e fuori di Jarosz (18-22), pallonetto di Huseyin, 22-24 e i pontini fermano il gioco. Il set si chiude con un attacco di Jarosz sul 22-25.

Confermato Koc in campo nel tie break, errori di Rauwerink e Jarosz (4-1) con il timeout di Prandi. Ace di Emre (6-2), contrattacco Noda (6-4), per l’8-5 del cambio campo. Errore di Jarosz, 12-8 e i pontini fermano il gioco. Non passa un contrattacco di Noda e i locali hanno tre palle per i lmatch, che si chiude con un primo tempo di Resul sul 15-11.

Halkbank Ankara: Resul 11, Huseyin 10, Diaz 6, Emre 12, Ahmed 22, Priddy 11; Nuri (L), Can 4 n.e: Aslan, Sabit, Serhat, Halil. All. Vukovic

Andreoli Latina: Noda 8, Verhees 17, Sottile, Rauwerdink 14, Gitto 6, Jarosz 14; Rossini (L), Fragkos, Patriarca. N.e: Troy , Cisolla, Guemart. All. Prandi

Arbitri: Georgouleas (GRE), Markov (RUS)

Silvano Prandi: “Devo ammettere che loro hanno giocato meglio, noi invece solamente a tratti. Onore a chi vince”.

Gianrio Falivene: “Ce la siamo giocata fino alla fine. Questo è stato il nostro primo tentativo europeo, ci è piaciuto, quindi vogliamo tornare a giocarci una coppa”.

Di Giorgi (Sindaco di Latina): “per Latina e per il volley pontino è stata una passerella internazionale. Questo è un buon risultato, anche se non riportiamo a casa la Coppa, lo dimostra il fatto che siamo arrivati fino alla fine in una competizione europea”.

Massimo Righi (AD Lega Volley): “Abbiamo giocato in una cornice di quasi 5000 spettatori e ben organizzata. In un atmosfera di gran festa. Quando si arriva al tiebreak sono gli episodi a determinare l’esito della gara”.

Comments are closed.

h24Social