''BRANI D’AZZURRO'' E ''GAETA D’ALTRI TEMPI'', LA CITTA' RICORDA I CENTO ANNI DALLA NASCITA DI PASQUALE DI CIACCIO

''BRANI D’AZZURRO'' E ''GAETA D’ALTRI TEMPI'', LA CITTA' RICORDA I CENTO ANNI DALLA NASCITA DI PASQUALE DI CIACCIO
*Pasquale Di Ciaccio*

*Pasquale Di Ciaccio*

In occasione del  centenario dalla nascita dello scrittore Pasquale Di Ciaccio, domenica 3 marzo, alle ore 17,30, presso il Club Nautico di Gaeta, in Piazza Carlo III, l’Associazione Culturale Novecento, con il patrocinio del Comune di Gaeta, presenta  i due volumi:

Gaeta d’altri tempi  di Pasquale Di Ciaccio, ristampa anastatica del volume ormai da tempo esaurito.

Brani d’azzurro –  pagine scelte di Pasquale Di Ciaccio

“E’ stata assecondata con piacere – precisano gli organizzatori – la volontà della famiglia dello scrittore gaetano che ha scelto alcuni brani da riproporre al pubblico, soprattutto quelli che descrivono mirabilmente Gaeta e la sua gente”.

La ristampa anastatica di Gaeta d’altri tempi si apre con un delicato intervento di Erasmo Vaudo che condivise con Pasquale gli entusiasmi iniziali del Centro Storico Culturale di cui, ancora oggi, resta custode insostituibile di un prestigio  testimoniato dalla  frequenza di studiosi e ricercatori provenienti da ogni parte del mondo.

Brani d’Azzurro presenta gli interventi di Rodolfo Di Biasio, poeta e scrittore, collega e amico di Pasquale; di Roberto Tortora, scrittore di grande sensibilità che ne ha colto l’umanità  e la scioltezza descrittiva; di Sabina Mitrano, nella duplice veste di assessore alla Cultura del Comune di Gaeta e di giovane studiosa di storia e letteratura.

Interverranno l’assessore alla Cultura Sabina Mitrano, il poeta scrittore Rodolfo Di Biasio, lo scrittore Roberto Tortora. I brani saranno letti da Simona Noce. Condurrà la presentazione dei volumi Antonio Lieto, presidente dell’Associazione Culturale “Novecento”.

Pasquale Di Ciaccio ha rappresentato una delle eccellenze del Novecento gaetano, per il suo impegno civile, politico e culturale, per il suo personale stile di corrispondente di importanti testate nazionali e per le sue qualità di scrittore, chiaro, sottilmente ironico e interprete straordinario dei vizi e delle virtù della sua terra e dei suoi concittadini.

E’ stato Consigliere comunale per tanti anni, paladino di diverse battaglie politiche e sociali negli anni della rinascita fisica e morale di Gaeta, ha contribuito alla fondazione di due tra le maggiori istituzioni culturali private della nostra città, ancora oggi patrimonio  irrinunciabile per la nostra collettività, come il “Centro Storico Culturale” e l’Associazione Musicale S. Giovanni a Mare”; ha pubblicato una preziosa guida di Gaeta e tanti altri testi che ne raccontano aspetti di vita quotidiana, ne riportano vicende storiche, ne tengono vive le tradizioni, gli usi e i costumi che il tempo inesorabilmente rischiava di cancellare.

Ha altresì svolto una ponderosa attività giornalistica come corrispondente pubblicista del “Mattino”, “Roma”, “Momento Sera”, “Avanti”, ed altre testate nazionale e locali; ha collaborato con la RAI.

Un personaggio, dunque, di cui essere fieri che, con coraggio ed applicazione, ha inseguito e raggiunto una formazione culturale profonda a dispetto delle condizioni economiche e sociali al tempo non facili; con coerenza ha operato scelte politiche anche scomode, purché in linea con le proprie convinzioni;  con fermezza è stato strenuo assertore che la crescita di una comunità può avvenire solo attraverso un innalzamento culturale collettivo; con acume  ha cercato di penetrare, con sferzante ironia, nelle pieghe caratteriali dei suoi concittadini, per spronarli ad essere attivi e protagonisti del proprio futuro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social