RAPIDOO LATINA, SCONFITTA AMARA CON MARTINA FRANCA: PARLA LA STARZA

RAPIDOO LATINA, SCONFITTA AMARA CON MARTINA FRANCA: PARLA LA STARZA

CALCIO 5La Rapidoo Latina Calcio a 5, archiviata la sconfitta, peraltro molto amara di Martina Franca, è già concentrata sulla prossima gara di campionato in programma sabato prossimo, 2 marzo, a Foggia contro la Fuente, ma soprattutto su un rush finale di regular seasone, nel quale il “cinque” di Marco Angelini dovrà cercare di raccogliere più punti possibili per centrare almeno quel quinto posto che consentirebbe ai nerazzurri di ottenere il pass per i play off. A scendere in campo, come di consueto ad inizio settimana, è il presidente della Rapidoo Latina Calcio a 5, l’avvocato Gianluca La Starza.

Presidente una sconfitta amara dopo una prestazione ottima ed un risultato difficile da spiegare.

“Non direi difficile da spiegare. Abbiamo disputato una gara contro un avversario sicuramente di valore, ma che senza una decisione arbitrale assolutamente inventata per la concessione di un rigore inesistente stava sbattendo contro un muro, non riuscendo a trovare la via della rete. Noi purtroppo in almeno tre occasioni abbiamo mancato l’occasione per allungare il vantaggio ma davvero in quest’occasione i ragazzi che hanno giocato hanno dato tutto, ma in quelle condizioni era impossibile sovvertire il risultato. Mettiamoci in più la solita sfortuna con gli infortuni di Avellino e poi di Gimenez”.

Gli episodi arbitrali a sfavore si stanno verificando con una regolarità impressionante, non sarà dovuto alla sua contestazione verso la classe arbitrale?

“È probabile, ma continuo a dirlo da troppo tempo non c’è assolutamente nessun tipo di controllo, so che rischio di essere monotono, ma quello che si vede ogni settimana sui campi di calcio a cinque ha dell’incredibile. Si condizionano i risultati, ma la cosa grave è che si continua a non fare niente, la gente che assiste a questi spettacoli è nauseata e questo sport, di questo passo, perderà sempre più di credibilità”.

Adesso vi aspetta una trasferta difficile a Foggia in condizioni ancora di emergenza.

“Oggi ancor di più dopo la sconfitta di Martina, sappiamo che non possiamo più permetterci dei passi falsi. Speriamo che le condizioni di Gimenez e di Avellino siano tali da poter permettere un recupero per sabato. Bacoli invece sta diventando un mistero ogni settimana dovrebbe essere pronto per giocare, ma poi succede sempre qualcosa”.

Con l’allenatore avete parlato? Non ritiene questa classifica deficitaria per il valore della squadra?

Il mister sta svolgendo il suo lavoro con professionalità, vedo quanto impegno e quanta passione mette ogni giorno negli allenamenti, so che sta facendo il massimo, i ragazzi lo stanno seguendo ma in questo momento dobbiamo trasmettere tutti insieme positività. Le sconfitte fanno male a tutti, a me per primo, ma non vorrei che si abbattesse troppo. Il suo sguardo dopo la partita di Martina mi è parso quello di una persona avvilita di fronte a certi atteggiamenti arbitrali e ad una catena di infortuni.

Adesso dovremo essere bravi a far quadrato tutti, ed ognuno per la sua parte, lasciando da parte i propri interessi personali dovrà dare il massimo per raggiungere quel quinto posto che con l’accesso ai play off, potrebbe dare una svolta positiva alla nostra stagione”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social