FORMIA, GRANDE SUCCESSO PER IL NUMERO 0 DI CABARECHT

FORMIA, GRANDE SUCCESSO PER IL NUMERO 0 DI CABARECHT

IMG_8021In scena un microfono, qualche valigia, degli ombrelli e un’ enorme cassa. Tre macchiette, Salvatore Caggiari, Margherita Vicario e Carlo Roselli,  nei panni di ferrovieri, ebrei, cantanti, ballerini o clown a seconda dell’occorrenza conducono il pubblico in un fantastico viaggio.

Un’avventura quella del Cabarecht che in due ore non ha smesso di dare sorprese. Il numero 0 di ieri sera al Teatro Bertolt Brecht di Formia ha restituito al pubblico il diritto di mettersi in gioco e al teatro il dovere di essere un palco aperto.

Tantissimi giovani presenti che hanno trovato un luogo per esibirsi, esprimersi, mettersi in gioco, invitare i propri amici per mostrargli finalmente l’arte magari rimasta da tempo nel cassetto.

IMG_7936Un grande riscontro di partecipanti ed intervenuti per sketch adatti a tutti i gusti: dalla sana musica al film recensito in 120 secondi, dal teatro al coro muto più strano che esista.

Applausi, risate e stupore per uno spettacolo che di per sé due ore prima neanche esisteva, che non era stato mai provato eppure che prendeva vita davanti agli occhi increduli del pubblico: teatranti, associazioni, studiosi e studenti, professionisti e professionalità che insieme hanno realizzato un mix artistico esilarante.

Nella sala, tra il pubblico, tra i partecipanti si respirava aria di libertà, quella sana libertà che oggi sembra essere stata dimenticata. Non la libertà del “faccio come mi pare” ma la libertà responsabile del racconto. In un’epoca in cui tutti parlano ma nessuno racconta, in cui tutto, dal costo dell’abbonamento agli orari dell’ufficio, è già deciso è bello, strano e sorprendente che siano bastati un microfono, qualche valigia, degli ombrelli, un’ enorme cassa ed una sala per portare alla luce la forza della libertà, il valore più semplice e difficile che esista.

IMG_8009In un massimo di dieci minuti ogni arte ha avuto il suo spazio in scena con ingresso libero ed uscita a pagamento. Ritornati in stazione il cappello dell’artista ha iniziato a girare e solo il pubblico ha avuto il potere di decidere quanto Cabarecht ha meritato.

Così si chiude la valigia, si ritira il cappello e ci si da appuntamento alla prossima.

I prossimi appuntamenti:

18 Marzo ore 21:00

16 Aprile ore 21:00

Chiunque fosse interessato ad esibirsi:

Salvatore Caggiari 3470842276

Margherita Vicario 3476975209

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }