VOLLEY: L'ANDREOLI LATINA ESPUGNA IL CAMPO DEL VIBO VALENTIA

VOLLEY: L'ANDREOLI LATINA ESPUGNA IL CAMPO DEL VIBO VALENTIA
*Silvano Prandi*

*Silvano Prandi*

Tonno Callipo Vibo ValentiaAndreoli Latina 1-3 (21-25, 25-17, 21-25, 19-25)
Tonno Callipo Vibo Valentia: Urnaut 13, Buti 5, Klapwijk 19, Kaliberta 8, Forni, Coscione 3; Farina (L), Cortellazzi, Barone 7, Badawy 3, Rocamora 2, Lavia 1, Montesanti (L). All. Blengini

Andreoli Latina: Gitto 9, Jarosz 24, Fragkos 9, Patriarca 8, Guemart 2, Rauwerdink 11; Rossini (L), Troy. N.e: Noda, Sottile, Cisolla, Verhees, M.Prandi (L). All. S.Prandi

Arbitri: Caltabiano, Bartolini

Note: Spettatori 980

Durata set: 25‘, 24‘, 24‘,  25‘. Tot. 1h38’

Vibo Valentia: Battute vincenti 6, battute sbagliate 18, muri 5, errori 27, attacco 47%
Andreoli Latina: bv 3, bs 17, m 8, e 25, a 50%

MVP Jakub Jarosz

VIBO VALENTIA – L’Andreoli Latina torna dalla Calabria con il bottino pieno. Tre punti che riproiettano i pontini alla rincorsa del sesto posto avendo scavalcato la Tonno Callipo in classifica. Ora sono solo due i punti dalla quinta posizione di Modena e Perugia, in un finale di campionato che si prospetta incandescente. Una gara in cui Silvano Prandi ha attuato il tournover con Guemart, Patriarca e Fragkos in campo che hanno risposto con una grande prestazione sottolineata a fine gara da Prandi. Gli addetti ai lavori hanno nominato “Kuba” Jarosz MVP dell’incontro, per lui 24 punti, il 57% in attacco e tre muri. Mercoledì si torna in campo a Piacenza nell’anticipo della 21ma giornata (la gara è stata spostata alle 18.30) dato che le due formazioni domenica 3 marzo saranno impegnate nelle Coppe Europee.

L’Andreoli subito avanti con tre break 3-7, Vibo si rifà sotto con Urnaut ma i pontini riallungano sul 12-16, dopo una lunga serie di cambi palla arriva il muro di Forni (17-19) e quello di Gitto (17-21) con il set che si chiude sul 21-25. Secondo set, dopo un avvio equilibrato i locali si portano avanti 16-10, Latina accorcia le distanze 17-14, ma la Tonno Callipo con tre break chiude sul 25-17. Ancora equilibrio all’avvio del terzo set, l’Andreoli allunga con tre break sull’8-12, due ace di Coscione riportano sotto i locali sull’11-12, ma prima Jarosz e poi un muro di Gitto riportano il vantaggio e il set si chiude sul 21-25. Il quarto set si squote sui servizi di Guemart (5-8) poi Gitto in attacco e a muro per il 6-11, poi 11-20, con i locali che accorciano sul 18-23 per poi subire il 19-25 finale.

Silvano Prandi schiera Guemart in regia e Jarosz opposto, Gitto e Patriarca centrali, Rauwerdink e Fragkos schiacciatori e Rossini libero. Gianlorenzo Blengini risponde con Coscione al palleggio e Klapwijk opposto, Buti e Forni al centro, Urnaut e Kaliberta di banda, Farina libero.

Break dell’Andreoli 1-3, contrattacco Rauwerdink e muro di Gitto (3-7) per il 4-8 del primo timeout tecnico. Contrattacco Urnaut (8-10), ancora lo sloveno (11-12), contrattacco di Jarosz e errore di Klapwijk per il 12-16 del secondo tempo tecnico. Sul 14-18 Blengini chiama tempo, sul 16-19 è la volta di Prandi, dentro Barone. Muro di Forni (17-19), dentro Troy al servizio e muro di Gitto (17-21) sul 18-22 i calabresi fermano il gioco. Con un primo tempo di Patriarca si chiude il set sul 21-25.

Secondo set con Barone confermato, ace di Patriarca (2-3), ace di Buti (5-4) per l’8-7 del primo timeout tecnico. Errore di Patriarca (9-7), contrattacco di Urnault, 11-8 e Prandi ferma il gioco. Si torna in campo con un muro di Urnault (12-8), Klapwijk (14-9), errore di Jarosz 16-10. Ace di Rauwerdink (16-12), muro di Patriarca (17-14), contrattacco Klapwijk (19-14), ancora l’olandese, 21-15 e timeout per i pontini. Ace di Coscione (23-16), contrattacco di Buti per il 25-17.

Terzo set con Blengini che ruota la formazione, errore di Klapwijk (3-5), ace dell’olandese (6-6), per il 7-8 del primo tempo tecnico. Si riprende con un break pontino (7-9), errore di Klapwijk (8-11) e timeout Blengini. Si torna in campo con un altro errore dell’olandese (8-12), doppio ace di Coscione (11-12) e i biancoblu fermano il gioco. Si mantengono i cambi palla fino allo stop tecnico del 14-16. Si torna in campo con un contrattacco di Jarosz (14-17), sul 19-22 i calabresi chiedono tempo. Si riprende con un muro di Gitto (19-23), il set si chiude con un errore di Urnault sul 21-25.

Quarto set, break della Tonno Callipo (4-2), tre break consecutivi dei pontini sui servizi insidiosi di Guemart, 5-7 e Blengini chiama tempo. Si torna in campo con un primo tempo di Gitto 5-8. Muro di Gitto e contrattacco di Jarosz (6-11), dentro Cortellazzi al palleggio, sul 7-12 i calabresi chiedono tempo. Si torna in campo con un primo tempo di Patriarca (7-13) dentro Badawy, errore di Urnault (7-14) dentro Forni, ancora un break pontino per l’8-16 del secondo tempo tecnico. Errore Rocamora (11-20), dentro Lavia che subito è chiamato in contrattacco (13-20), contrattacco Rocamora (15-21) e Prandi ferma subito il gioco. Contrattacco di Badawi (18-23) la partita si chiude con un cambio palla di Jarosz sul 19-25.

Candido Grande: “Michel è stato sicuramente il migliore in campo. La squadra ha giocato con la giusta concentrazione e questi tre punti ci fanno guardare la classifica con un’altra ottica”.

Silvano Prandi: “partita ben condotta da Guemart che per la prima volta quest’anno ha giocato dall’inizio alla fine. Vittoria che ci rimette in corsa per la classifica. Ottima partita anche di Fragkos e Patriarca che hanno risposto presente a questa chiamata”.

Michel Guemart: “Sono molto contento della mia gara, ma siamo stati bravi tutti, e di questa vittoria. Dopo la sconfitta di Ravenna abbiamo avuto la giusta reazione. Siamo stati tutti bravi a restare calmi anche dopo aver perso il secondo set, e con la giusta determinazione siamo riusciti a superare Vibo. Qui non è facile vincere, ma oggi ce lo siamo meritato”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }