MALTEMPO: VIOLENTA GRANDINATA SUL GOLFO

YASHICA Digital CameraSono bastati soltanto cinque minuti e il paesaggio, le case, le strade, persino le spiagge si sono ammantate di bianco, come se il Golfo tutto un tratto si fosse trasformato in una blasonata meta turistica invernale. Un’ondata di maltempo ha colpito questa mattina il Sud pontino, in particolare i territori di Formia, Minturno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano, dove intorno alle 13e15 circa si è abbattuta una violenta grandinata. Un fenomeno davvero eccezionale che non ha mancato di stupire e incuriosire migliaia di residenti, che in pochissimo tempo hanno sommerso il web di immagini tanto suggestive quanto insolite: come la spiaggia di Scauri ricoperta di chicchi di ghiaccio, o come le macchine avvolte da strati di grandine. Stupore, ma anche disagi. Diversi, infatti, i rallentamenti registrati sulle principali arterie del Golfo. In alcuni punti sono stati segnalati anche alcuni incidenti stradali, fortunatamente tutti senza gravi conseguenze. La grandinata è durata circa una decina di minuti, offrendo uno spettacolo insolito a queste altitudini. Nei giorni scorsi, lo stesso fenomeno si era verificato a qualche chilometro di distanza, precisamente a Fondi, che non ha mancato di cogliere di sorpresa i residenti.

Tutti si aspettavano la criticità climatica sul versante nord del paese, quello che mette in comunicazione Itri con 20130207_134324Campodimele e la vicina Ciociaria. Invece i contrattempi ci sono stati sulla consolare “Appia”, nella sua direttrice occidentale, in direzione Fondi. Una grandinata che ha favorito anche una prematura cascola di olive destinate alla commercializzazione per la salamoia, ha creato seri problemi al traffico –specie a quello in andata verso Fondi- nei pressi del cimitero di Itri. I Carabinieri della locale stazione sono dovuti intervenire, infatti, per interrompere il flusso di mezzi in marcia verso Roma, all’altezza del km 132,00, dove inizia l’erta salita di San Donato, in quanto la quantità di grandine caduta si stava ghiacciando e stava provocando già i primi slittamenti di autoveicoli, tra i quali pullmans di linea, Tir e camions con rimorchi.  Il traffico è stato consentito solo ai mezzi che, arrivati all’altezza del cimitero di Itri, provenendo da Fondi, hanno raggiunto il paese (tre chilometri più avanti) a passo di lumaca. Qualcuno ha riferito di aver percorso la distanza in un’ora circa.

 Scritto da: Orazio Ruggieri e Osvaldo Marchese

You must be logged in to post a comment Login

h24Social