MINTURNO – GAETA, CASAPOUND SUDPONTINO SUGLI ARRESTI A NAPOLI TRA ESPONENTI DELL'ESTREMA DESTRA

MINTURNO – GAETA, CASAPOUND SUDPONTINO SUGLI ARRESTI A NAPOLI TRA ESPONENTI DELL'ESTREMA DESTRA

casapoundL’esponente di Casapound sudpontino Marco Moccia interviene in seguito all’operazione del Ros dei Carabinieri di Napoli che ha portato all’emissione di diverse ordinanze restrittive a carico di esponenti dell’estrema destra.

“Come CasaPound Sudpontino – afferma Moccia – smentiamo categoricamente quanto da voi riportato in merito alle perquisizioni avvenute a Minturno ed a Gaeta.

Le suddette perquisizioni hanno dato esito negativo, inoltre i due ragazzi sono indagati semplicemente per aver partecipato ad uno schieramento tra opposte fazioni avvenuto in occasione di un presidio indetto da CasaPound Napoli a favore dell’Università pubblica, durante il quale 200 esponenti dell’estrema sinistra dei centri sociali assaltarono i ragazzi di CasaPound.

Quindi i due ragazzi del sud pontino nulla hanno a che vedere con accuse infamanti e calunniose comparse sugli organi di stampa, in quanto CasaPound Sudpontino ripudia e rifiuta totalmente il razzismo e l’antisemitismo, così come rifiuta totalmente queste inchieste ad orologeria volute dalla magistratura politicizzata,inoltre, è bene precisarlo, nelle nostre file militano un ragazzo di origine venezuelana ed una ragazza indiana.

Da oggi in poi chiunque accosterà il nome di CasaPound e dei ragazzi in questione ad accuse infamanti sarà immediatamente querelato, perchè il tempo delle menzogne e delle calunnie è finito”.

***ARTICOLO CORRELATO***  (Scontri di piazza a Napoli, arrestati estremisti di destra. Coinvolgimenti anche a Latina – 24 gennaio -)

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social