DNB: SCAURI PASSEGGIA SU MONTERONI, A GAETA NON BASTA IL CUORE CONTRO TRAPANI

DNB: SCAURI PASSEGGIA SU MONTERONI, A GAETA NON BASTA IL CUORE CONTRO TRAPANI

*Lenardon*

Seconda vittoria consecutiva per la squadra di Galetti che tra le mura amiche supera senza patemi d’animo il Quarta Caffè Monteroni 87-62. La formazione pugliese regge bene nei primi minuti di gioco (9-8 al 7′), poi subisce la superiorità dei biancazzurri (53-29 al 19′) bravi a gestire l’ampio vantaggio fino alla fine della partita. Cinque i laziali in doppia cifra: Torboli 18 punti (4/6 da tre), Genovese 18 (5/2 da due), Lenardon 15 (5/6 al tiro, 3/3 ai liberi, 5 assist), Iannone 13 (4/7 da due, 5/6 ai liberi, 5 assist) e Pozzi 11 (4/8 al tiro).

L’undicesima vittoria stagionale lancia i delfini a quota 22 punti in classifica in compagnia del Pescara, perde punti invece il Francavilla Fontana sconfitto in casa dal Bisceglie prossimo avversario dello Scauri. Nel frattempo restano invariate le distanze dalla capolista BNB Corato (+10), Roseto e Trapani sempre al secondo posto.

 Autosoft Scauri – Quarta Caffé Monteroni 87-62

Parziali: 20-8, 53-31, 66-48

Arbitri: Tarascio Sebastiano, Giacalone Andrea

Scauri: Lenardon 15, Pozzi 11, Iannone 13, Serino 8, Genovese 18, Torboli 18, Baccilieri, Staffieri 3, Giammò ne, Pullazi 1. All. Galetti

Monteroni: Massari, Paiano Amoroso 9, Provenzano 14, Potì 14, Serio 2, Errico, Salamina 5, Leucci ne, Durini 11, Di Giacomo 7. All. Lezzi

Note – T2: 20/38 (S), 19/42 (M); T3: 10/24 (S), 5/19 (M); TL: 17/25 (S), 9/13 (M); Rimb. 30/6 (S), 27/9 (M); Val. 109 (S), 45 (M); Progr. 5′ 9-6, 15′ 35-13, 25′ 60-41, 35′ 77-57.

 

IL GRANDE CUORE DELLA IRIS SERAPO GAETA SI ARRENDE ALLA CLASSE DELLA LIGHTHOUSE TRAPANI

*Macaro (foto Gianluca Di Fazio)*

Si saranno sicuramente divertiti i tifosi che sono corsi numerosi al Palamarina di Serapo dove Iris Serapo Gaeta e LightHouse Trapani hanno dato vita ad una gara tiratissima, intensa ed emozionante e vinta nel finale dai Siciliani grazie alla classe dei suoi giocatori. Al di là del risultato, i ragazzi biancoverdi hanno sciorinato una prestazione maiuscola, buttando in campo fino all’ultima stilla di energia, e l’applauso che i propri tifosi gli hanno tributato a fine gara è la dimostrazione di ciò: una scena che speriamo si ripeta, magari con un risultato positivo, nella prossima gara casalinga.

La Light House Trapani inizia subito con il piede sull’acceleratore grazie al suo capitano Virgilio che dispensa assist a destra e manca e con Rizzitiello che fa 3/3 dalla lunga distanza, ma la Iris Serapo Gaeta dopo un avvio non tanto brillante si riprende gradualmente grazie a qualche bella conclusione di Lilliu ed ad un fulmineo 5-0 siglato da De Fabritiis; si va così al secondo quarto con i siciliani avanti con il punteggio di 20-26.

La squadra biancoverde, nei secondi 10 minuti di gioco, approfittano dell’inerzia positiva con cui si era chiuso il quarto precedente, rosicchia punto su punto, trascinata da Pietrosanto da un Lilliu incontenibile ma specialmente da un Macaro immenso che, con due triple, sigla il sorpasso che fa esplodere il Palamarina; Ianes e De Gregori si conquistano tiri liberi che attenuano l’emorragia e permettono alla squadra Siciliana di chiudere il secondo quarto con un passivo di 3 punti ( 37 – 34 per la Iris Serapo Gaeta).

La ripresa delle ostilità inizia con la LightHouse Trapani che si affida alla classe di Virgilio e Svoboda, ma la squadra siciliana non ha fatto i conti con Macaro che piazza altre due triple ed innesca Mirone in quello che sarà il massimo vantaggio della partita per la squadra biancoverde ( 44-39); da quel punto in poi le due guardie granata continuano il loro show e ribaltano la situazione a loro favore: si va così all’ultima frazione di gioco con la LightHouse Trapani avanti con il punteggio di 51-56.

L’ultimo quarto è di un’intensità elevatissima: la LightHouse Trapani non riesce a scappare ed, anzi, deve subire il ritorno dalla Iris Serapo Gaeta che grazie a De Fabritiis e Mirone si avvicina ad una sola lunghezza. La gara si trascina punto a punto, Macaro risponde alla tripla di Rizzitiello, ma quella fortunata di Costantino piazza un divario di 4 punti fra le due squadre incolmabile a quel punto della partita. Si Conclude con la vittoria della LightHouse Trapani con il punteggio di 68-74; al termine solo applausi per entrambi le squadre da parte di uno stracolmo Palamarina.

Nel volto di Coach Nardone un po’ di delusione c’è, visto che l’impresa era lì ad un palmo di mano, ma non rimprovera niente ai suoi ragazzi e gli elogia con lo spirito con cui hanno affrontato la gara: “Siamo stati grandi contro una grande squadra. I ragazzi hanno messo in campo più di quello che pensavo e quindi gli devo fare solo i complimenti. Ad un certo punto eravamo riusciti a cambiare l’inerzia della partita andando in vantaggio, ma nel finale l’esperienza e la classe dei giocatori di Trapani, sommate alla nostra stanchezza ha fatto la differenza a loro favore. Sono rammaricato perché sono sicuro che con un po’ più di concretezza avremo potuto portare a casa una gara epica per la città di Gaeta di fronte ad un grande pubblico”. Il pubblico, quello desiderato dal presidente Vagnati e che oggi ha risposto presente, oggi è stato linfa vitale per i ragazzi biancoverdi e il tecnico biancoverde li ringrazia: “Un grande applauso al nostro pubblico che ha riempito il Palamarina e ci ha incitato fino alla sirena finale. Mi auguro che, anche se non ci abbiamo regalato la vittoria, siamo riusciti ad emozionarli e farli innamorare perché il campionato è ancora lungo e pieno di insidie ed avremo bisogno anche di loro”. Conclude con i complimenti alla squadra avversaria ed ad un caro amico: “Complimenti a Trapani che stasera ha dimostrato tutta la sua forza ed un grande abbraccio al loro D.S., Francesco Lima, un amico fraterno dai tempi in cui ero a Palermo: auguro a loro, il meglio per il prosieguo di questo campionato”.

Iris Serapo Gaeta – LightHouse Trapani 68-74 ( 20-26; 37-34; 51-56)

Iris Serapo Gaeta: De Fabritiis 12, Addessi n.e., Pietrosanto 9, Di Mille n.e., Mirone 15, Macaro 15, Lilliu 13, Siniscalco 4, Marrocco, Ferraiuolo n.e. Coach: Nardone.

LightHouse Trapani: Virgilio 13, Gentile n.e., Svoboda 17, Costantino 10, Tredici n.e., Rizzitiello 14, Ianes 8, Morgillo 2, Tardito 4, De Gregori 6. Coach: Priulla.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social