CORI, PASSA LA RIFORMA DEL PERSONALE

CORI, PASSA LA RIFORMA DEL PERSONALE

*Roberto De Cave*

Con delibera di Giunta Municipale n.1 del 2013 è stato approvato il nuovo Regolamento Generale sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi. Il documento rappresenta la spina dorsale dell’organizzazione amministrativa di un Comune e con la sua riforma si vuole contribuire a ridisegnare complessivamente la geografia dell’amministrazione comunale.

“Con un risparmio di spesa di oltre 16 mila euro annui e con l’introduzione e potenziamento di un sistema di valutazione di tutte le posizioni, parte a Cori una sperimentazione innovativa circa la riorganizzazione della struttura amministrativa del Comune – spiega il delegato al Personale, Roberto De Cave – Si tratta di un passaggio sicuramente obbligato anche se all’interno di un «corridoio» di possibilità che, oltre a comportare un considerevole risparmio di spesa sul bilancio comunale, imprimono una forte accelerazione verso un modello di amministrazione orientato al risultato. Quindi non solo riduzione delle posizioni apicali e accorpamento secondo procedimenti omogenei, ma anche predisposizione di un ricco ventaglio di sistemi di valutazione, anche dal basso, oltre che sistemi premianti e apertura alla collaborazione con l’esterno. Un ampio periodo sperimentale servirà a tarare il nuovo sistema, consapevoli della possibilità di migliorarlo ancora e fortemente aperti al contributo di tutti gli operatori”.

La riforma poggia su quattro pilastri fondamentali: riduzione delle aree (da 8 a 5) e quindi contestuale riduzione dei costi per il bilancio pubblico; ampliamento del sistema di valutazione sia per gli apicali che per tutti i dipendenti; ridefinizione delle regole per l’attribuzione di qualsiasi incarico; forte orientamento alla qualità del servizio erogato. Un passo avanti verso il futuro ove tutti possono esercitare le proprie professionalità all’interno di un sistema sempre più trasparente e sempre più orientato alla modernità.

“Abbiamo un patrimonio di esperienze notevole, fatto di competenze, conoscenze e professionalità, una forte iniezione di giovani impiegati e una classe di amministratori attenta. Tutto questo ci fa ben sperare, abbiamo tutti gli elementi per contribuire, anche sotto il profilo dell’organizzazione amministrativa, a migliorare il nostro paese”, continua De Cave.

L’ultimo concorso pubblico per l’area tecnica e l’estensione dell’orario di lavoro al personale part-time fanno il paio con il pilastro della riorganizzazione e portano a segno un importante risultato nonostante la continua riduzione delle risorse da parte delle politiche economiche messe in atto negli ultimi anni.

“Abbiamo di fronte un periodo lungo, difficile, ma sicuramente entusiasmante, pieno di sfide, obiettivi e traguardi – conclude il delegato al Personale -. Il sindaco Conti ha fortemente creduto al nuovo progetto e questo è il segno tangibile che in politica non solo si discute, ma si portano a casa risultati e si rispetta un programma di governo. Guai a pensare però che le riforme camminino da sole, c’è bisogno dell’impegno di tutti, non solo della politica, ma anche di tutti gli operatori, dei sindacati e dei singoli lavoratori con i quali abbiamo iniziato questa nuova sfida e con i quali, siamo sicuri, costruiremo il futuro, pur nel massimo rispetto dei reciproci ruoli”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social