OMICIDIO A LIDO DI LATINA. ARRESTATO FIGLIO DELLA VITTIMA

OMICIDIO A LIDO DI LATINA. ARRESTATO FIGLIO DELLA VITTIMA

*Gennaro CANO’*

Nella serata di ieri, a conclusione di serrate indagini, la Squadra Mobile di Latina, in collaborazione con il Commissariato di P.S. di Cisterna, ha tratto in arresto Cristian CANO’, di anni 18, per l’omicidio del padre. Intorno alle 15.30 di ieri, le Volanti intervenivano sul lungomare di Latina per la segnalazione di una violenta lite in corso. Sul posto veniva rinvenuto il corpo in fin di vita di un uomo di circa 50 anni, con il cranio fracassato, privo di documenti e di telefono cellulare, successivamente identificato in Gennaro CANO’ di anni 53, pregiudicato.

L’uomo, soccorso in ambulanza e sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza presso l’Ospedale Santa Maria Goretti, decedeva poco dopo a causa delle gravissime lesioni riportate al capo, probabilmente procurate con un bastone rinvenuto in spiaggia accanto al cadavere. I testimoni raccontavano di un giovane vestito con jeans, scarpe da tennis ed una felpa rossa con cappuccio, darsi alla fuga a piedi per le vie limitrofe al luogo dell’omicidio.

Contestualmente all’identificazione della vittima, una donna di 47 anni si presentava con il figlio al Commissariato di P.S. di Cisterna, raccontando di voler presentare una denuncia cautelativa poiché il figlio aveva litigato con il padre sulla spiaggia di Latina ed alla fine quest’ultimo si era accasciato al suolo. La Squadra Mobile, tempestivamente informata, si recava insieme alla squadra di P.G. del Commissariato presso l’abitazione del ragazzo e rinveniva gli indumenti sporchi di sangue, la felpa rossa segnalata dai testimoni, sabbia nel piatto doccia, le scarpe da tennis appena lavate.

Considerati i gravi indizi raccolti, il giovane veniva tratto in arresto per l’omicidio del padre e, in sede di interrogatorio effettuato negli Uffici della Questura dalla d.ssa Tortora della Procura della Repubblica di Latina, raccontava di una grave situazione di conflittualità tra i genitori, ormai di fatto separati, spesso sfociata in episodi di violenza. Ieri, padre e figlio si davano appuntamento in p.zza del Popolo e insieme si recavano al Lido di Latina per consumare un caffè e fare una passeggiata.

Improvvisamente, a causa delle offese rivolte dal padre all’indirizzo della madre non presente, il figlio reagiva verbalmente e veniva colpito da uno schiaffo. Ne nasceva una violenta colluttazione nel corso della quale il giovane si impossessava di un bastone e colpiva per ben 4 volte il padre al capo lasciandolo tramortito sulla spiaggia. Impaurito, tornava a casa con l’autovettura del padre e raccontava l’accaduto alla madre che lo convinceva a recarsi presso il Commissariato di P.S. di Cisterna.

Il giovane arrestato, al termine dell’interrogatorio, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]