GAETA, EMISSIONI ACUSTICHE E SONORE DEI LOCALI: ECCO LA NUOVA DISCIPLINA

GAETA, EMISSIONI ACUSTICHE E SONORE DEI LOCALI: ECCO LA NUOVA DISCIPLINA

Nasce all’insegna della concertazione e della condivisione la nuova disciplina delle emissioni acustiche e sonore dei locali nel Comune di Gaeta, oggetto dell’ordinanza n°298, entrata in vigore in questi giorni. Un’importante azione di governance posta in essere dall’Amministrazione guidata dal sindaco Cosmo Mitrano, attraverso l’Assessorato alle Attività Produttive, ha consentito di raggiungere il giusto equilibrio tra le diverse esigenze, espresse dalle varie parti sociali coinvolte.

“I nuovi orari e limiti posti alle emissioni acustiche e sonore dei locali – afferma l’assessore preposto Antonio Di Biagio – prendono in considerazione sia l’importante ruolo sociale e economico svolto dai bar, ristoranti, locali in genere, che alla somministrazione delle bevande e alimenti associano attività di intrattenimento e spettacolo, in quanto contribuiscono all’animazione, sicurezza e valorizzazione turistica del territorio, sia il disagio manifestato dai cittadini residenti nelle aree interessate, particolarmente nelle ore serali e notturne, a causa del volume eccessivo della musica e/o dei comportamenti incivili di alcuni avventori non rispettosi delle più elementari norme igieniche e di decoro urbano. Il provvedimento adottato è finalizzato alla salvaguardia dei diritti di ciascuno e alla tutela della salute pubblica, dell’igiene e della sanità ambientale”.

Queste le principali misure stabilite dall’ordinanza:
1)in merito alle attività commerciali al chiuso, la diffusione di musica all’interno degli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande, sia dal vivo che riprodotta con presenza anche di un disc jockey, ovvero altre forme di diffusioni sonore quali karaoke, è consentita fino alle ore 2,00 dal 1 al 31 agosto e durante tutto l’anno nelle notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica nonché nelle notti comprese tra il giorno prefestivo e quello festivo, e fino alle ore 01,00 nei restanti periodi dell’anno con obbligo di rispettare i seguenti limiti dalle ore 22,00:
– 95 Db se il locale è conforme alle normative vigenti sull’insonorizzazione del locale;
– se il locale è sprovvisto di tali adeguamenti i valori di immissione all’esterno non dovranno essere superiori al limite di 50 Db.
L’uso di apparecchi radiotelevisivi, purché non collegati ad impianti amplificati, è consentito fino all’orario di chiusura del locale. La diffusione di musica anche all’esterno è consentita nei limiti sanciti per le attività musicali svolte all’aperto.

2) Mentre la diffusione di musica, in vario modo, complementare all’attività di somministrazione, negli spazi all’aperto, sia pubblici che privati, nonché quelli organizzati da enti pubblici e/o privati è consentita nei seguenti limiti:
– nel periodo dal 15 giugno al 31 luglio e dal 1° al 15 settembre fino alle ore 01,00 nei giorni dalla domenica al venerdì e fino alle ore 01,30 nelle notti tra il venerdì ed il sabato e tra il sabato e la domenica nonché nelle notti comprese tra il giorno prefestivo e quello festivo, con obbligo di non superare il livello di emissione sonora di 50 dB, a partire dalle ore 22,00;
– nel periodo dal 1° agosto al 12 agosto e dal 20 agosto al 31 agosto fino alle ore 01,30 nei giorni dalla domenica al venerdì e fino alle ore 02,00 nelle notti tra il venerdì ed il sabato e tra il sabato e la domenica nonché nelle notti comprese tra il giorno prefestivo e quello festivo, con obbligo di non superare il livello di emissione sonora di 50 dB, a partire dalle ore 23,00;
– nel periodo dal 13 agosto al 19 agosto fino alle ore 02,00, con obbligo di ridurre il volume in ogni caso a partire dalle ore 23,00 con emissioni non superiori a 50 dB.;
– restanti periodi dell’anno nei giorni dalla domenica al giovedì fino alle ore 22,00; nelle notti tra il giovedì’e venerdì tra il venerdì ed il sabato e tra il sabato e la domenica nonché nelle notti comprese tra il giorno prefestivo e quello festivo fino alle ore 24,00 con obbligo di non superare il livello di emissione sonora di 50 dB, a partire dalle ore 22,00;
In ogni caso deve essere garantito il rispetto dei limiti di emissione sonora fissati nelle ore diurne a 60 dB ed in quelle notturne a 50 dB”. La violazione delle disposizioni del provvedimento è punita ai sensi dell’art. 7 bis del d.lgvo n. 267/2001 con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 80,00 a € 500,00.

Le Forze dell’Ordine e i commercianti hanno espresso pieno accordo sulla nuova disciplina durante l’incontro svoltosi nei giorni scorsi, presso l’Aula Consiliare del Palazzo Comunale. Presenti Carabinieri, Polizia di Stato, Comando di Polizia Locale, rappresentanti dell’Associazione Gaeta Dinamica, dell’Ascom di Gaeta e dei commercianti di S. Agostino. Per l’Amministrazione Comunale, il sindaco Cosmo Mitrano e l’assessore Antonio Di Biagio.

“Dalla riunione – sottolinea il Primo Cittadino – è emersa una forte volontà di collaborazione tra la nostra Amministrazione, i commercianti di Gaeta e le Forze dell’Ordine per contribuire, ciascuno nell’ambito di propria competenza, al decisivo rilancio del settore. Ancora una volta la governance da noi inaugurata e sostenuta con determinazione, ha consentito risultati vincenti per la nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social