PORTO TURISTICO A FORMIA, IL CONSIGLIO DI STATO CONFERMA LA REGOLARITA’ DEL BANDO SUL CONTROLLO DEL PROGETTO

PORTO TURISTICO A FORMIA, IL CONSIGLIO DI STATO CONFERMA LA REGOLARITA’ DEL BANDO SUL CONTROLLO DEL PROGETTO

Il progetto di porto turistico

Resterà affidato alla “Italsocotec” di Roma il compito di controllare la progettazione definitiva del porto turistico da parte della società “Marina di Cicerone” a Formia. È stata depositata ieri la sentenza della Sesta Sezione del Consiglio di Stato presso il quale la “Rina Services Spa” di Roma ha fatto appello, trascinando in giudizio anche il Comune di Formia. I giudici di Palazzo Spada hanno infatti respinto le istanze mosse dai legali della Rina Service, confermando quanto già pronunciato dal Tar di Latina.

A essere messo in discussione il bando di gara pubblicato nel 2010 dall’amministrazione del sindaco Michele Forte per il servizio generale di supporto al Responsabile unico del procedimento del Comune per la verifica e la validazione della progettazione definitiva ed esecutiva relativa alla realizzazione del nuovo porto turistico, contestando al tempo stesso la legittimità dell’aggiudicazione alla Italsocotec. Secondo quanto sostenuto dalla società romana ricorrente interessata ad affiancare il Rup per visionare la progettazione della Marina, l’aggiudicataria dell’appalto non avrebbe i requisiti richiesti dal capitolato per partecipare alla gara. Tuttavia, prima davanti al Tar poi al Consiglio di Stato, la Italsocotec ha dimostrato di aver svolto servizi relativi a grandi opere portuali come la darsena nel porto di Napoli e il Mose di Venezia.

Demolite dal massimo organo giurisdizionale anche tutte le altre eccezioni mosse nei confronti degli uffici amministrativi di via Vitruvio sull’attribuzione dei requisiti di partecipazione e sulla bontà, quindi, della gara d’appalto. In sostanza, bando e aggiudicazione sono regolari. Per questo motivo la Rina Services è stata condannata al pagamento degli oneri di giudizio. Come si ricorderà l’amministrazione Forte ha preferito nominare il dirigente dell’urbanistica Roberto Guratti Responsabile del procedimento, che ora si avvarrà dell’aiuto dei tecnici romani, vincitori a pieno titolo del bando pubblico per le operazioni di verifica su uno dei progetti più importanti della città di Formia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social