***video***FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE DI VENTOTENE E LA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA

***video***FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE DI VENTOTENE E LA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA


E’ stato siglato questa mattina a Gaeta il protocollo di intesa “per la valorizzazione e lo sviluppo dell’Economia del Mare e per la qualificazione e regolamentazione delle Aree portuali” tra il Comune di Ventotene, rappresentato dal Sindaco Giuseppe Assenso e la Camera di Commercio di Latina, rappresentata dal Presidente Vincenzo Zottola.
Con riferimento al quadro complessivo della programmazione il Comune di Ventotene e la Camera di Commercio di Latina firmatari dell’intesa assumono come prioritari i seguenti indirizzi operativi:
a) Valorizzazione e sviluppo dell’Economia del Mare

Promuovere l’Economia del Mare in ogni sua forma e settore.
Valorizzare il sistema imprenditoriale legato all’Economia del Mare.
Individuare e dedicare azioni utili alla promozione dell’Economia del Mare e dei progetti legati ad essa.
Partecipare ad azioni di promozione comune, come lo Yacht Med Festival ed altre iniziative ed eventi.
Partecipare insieme a progetti comuni.
Sostenere iniziative legate al mondo della nautica e del turismo nautico anche con strutture affiancate alla Camera di Commercio di Latina come Assonautica e Aziende speciali anche attraverso l’individuazione di una sede operativa.
Sostenere piani di sviluppo legati al mare, ai porti, alle coste, alle spiagge, etc..

b) Qualificazione e regolamentazione delle Aree Portuali commerciali e turistiche

Promuovere e avviare la qualificazione e la regolamentazione delle aree portuali del Comune di Ventotene attraverso la realizzazione di studi e progettazioni utili alla redazione del Piano Regolatore Portuale.
Qualificare il sistema delle aree portuali del Comune di Ventotene attraverso l’organizzazione delle banchine, l’adeguamento e il potenziamento della stazione marittima, ma anche riequilibrando il traffico marittimo di passeggeri e merci al fine di garantire la sostenibilità dei flussi in entrata ed in uscita dai porti, consentendo il potenziamento di quello nautico/turistico ed integrandolo con i servizi dell’isola.
Regolamentare il sistema della portualità incentrato sul traffico passeggeri, commerciale e nautico/turistico, avviando funzioni di supporto e riequilibrio rispetto alla situazione attuale e rispetto ai flussi di crescita del turismo stesso. Al fine di ottenere il suddetto riequilibrio è necessario prevedere interventi strutturali e infrastrutturali volti a conseguire un potenziamento del turismo nautico e a risolvere le problematiche relative alla sicurezza della navigazione e alla protezione dello specchio acqueo interno, a studiare la possibilità di adeguamenti dell’assetto viario che consentano di razionalizzare l’attraversamento del nucleo urbano di maggiore congestione e che siano in grado di salvaguardare il sistema ambientale.
Analisi e studio preliminare per la programmazione dei servizi nelle aree portuali, con una focalizzazione sull’evoluzione turistica dell’Isola e suo confronto con il turismo insulare e diportistico italiano.
Rilievi e studi preliminari per la redazione del piano regolatore portuale, con uno studio sullo stato attuale delle terre emerse e nell’intorno del porto, rilievi batimetrici, indagini geognostiche e relazioni geologico/tecniche.
Analisi ambientale con una focalizzazione sulla normativa, sulla Valutazione Ambientale Strategica, una descrizione del piano di intervento, un quadro pianificatorio e programmatico, piani di settore e di coerenza esterna, individuazione degli obiettivi di sostenibilità, valutazione degli impatti ambientali ed azioni di compensazione degli stessi.

“Proseguendo nel processo di crescita e qualificazione dell’isola” ha dichiarato il Sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso “questo protocollo si inserisce nei quadri programmatici di sviluppo che ci legano totalmente all’Economia del Mare. La regolamentazione delle aree portuali indica la corretta via per garantire la crescita della portualità sia turistica che commerciale. Dal mare viene la nostra economia e i porti rappresentano il nostro sistema di accoglienza. Senza una qualificazione della portualità e dei servizi connessi non possiamo proseguire coerentemente con le nostre politiche di sviluppo turistico, ma allo stesso tempo non possiamo offrire ai nostri cittadini un miglior servizio e una migliore qualità della vita. Un particolare ringraziamento va alla Camera di Commercio di Latina, che è sempre attenta a stimolare e portare avanti piani di sviluppo condivisi. Solamente in un sistema aggregato e condiviso il territorio, le istituzioni e le imprese possono cogliere un maggior vantaggio, ancora di più per un’isola come Ventotene, che nelle sue scelte è sempre stata all’avanguardia a partire dall’Europa di Spinelli”.
“Con la firma di questo protocollo” ha commentato il presidente della Camera di Commercio di Latina Vincenzo Zottola “si rafforza il lavoro che stiamo portando avanti intorno alle tematiche dell’Economia del Mare. Nessun progetto strategico può prescindere da una rete istituzionale, associativa e imprenditoriale sempre più forte e allargata. Il tema del turismo nautico è al centro delle nostre politiche di sviluppo per il territorio e per l’Italia. Abbiamo in provincia di Latina ricchezze di assoluto valore che hanno bisogno, ancor più in tempi difficili come questo, di azioni congiunte di sostegno, rilancio e valorizzazione. Ventotene, per il suo patrimonio storico, culturale e ambientale rappresenta uno dei nostri punti di forza. La sua carenza infrastrutturale è un limite non solo per l’isola e per la provincia, ma per l’intera regione Lazio. Disporre di aree portuali turistiche e commerciali regolamentate e qualificate significa poter attrarre ancor più risorse e creare maggior valore”.
Sono intervenuti anche il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il Presidente del Club Nautico di Gaeta Salvatore Cicconardi, il Direttore della Riserva Naturale Statale e Area Marina Protetta delle Isole di Ventotene e Santo Stefano Francesco Perretta, l’Assessore provinciale allo Sviluppo Economico Silvio d’Arco e la presidente di Laziomar Maria Terenzi.

Leggi: Premesse protocollo CCIAA Latina e Comune di Ventotene.pdf

You must be logged in to post a comment Login

h24Social