RITARDI E DISSERVIZI NEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: DOMANI L’INCONTRO CON LA CITTADINANZA A CORI

RITARDI E DISSERVIZI NEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: DOMANI L’INCONTRO CON LA CITTADINANZA A CORI

Si terrà domani, venerdì 23 novembre, alle ore 18.30, presso la sala consiliare del Comune di Cori, l’incontro con la cittadinanza per discutere dei ritardi e dei disservizi del trasposto pubblico locale, voluto dall’Amministrazione comunale e al quale parteciperà anche il Consigliere comunale di Latina del PD, Giorgio De Marchis, che si sta occupando della questione a livello provinciale.
Sul territorio di Cori e Giulianello i disagi continuano a riguardare alcune tratte ben precise, che saltano o ritardano quotidianamente, causando ritardi nel raggiungimento mattutino dei luoghi di studio e di lavoro e nel rientro serale a casa. In particolare la corsa con partenza da Giulianello per Velletri delle ore 7.25, utilizzata prevalentemente dagli studenti che frequentano le scuole superiori di Velletri, spesso non viene garantita; così come la puntualità delle partenze delle altre corse da e per Velletri. Anche la corsa denominata “Elettronica” che parte da Cori alle ore 7.05 con direzione Giulianello – Velletri di frequente non viene assicurata e, ancor più frequentemente, non è puntuale. Da ultimo la regolare discontinuità della corsa serale per Cori delle ore 18.55 con partenza dal capolinea di via Romagnoli, a Latina.
L’assemblea di domani è stata preceduta nelle scorse settimane da uno scambio epistolare tra Comune di Cori e Cotral SPA, azienda gestrice del servizio di trasporto pubblico locale. L’Amministrazione, tramite il Sindaco Tommaso Conti e l’Ass.re alla Viabilità Ennio Afilani, ha segnalato formalmente all’azienda i disagi in corso nel comune lepino, chiedendo di garantire l’erogazione del servizio di trasporto nel rispetto degli standard minimi di qualità e assicurando la regolarità e puntualità delle corse, come stabilito nel piano di trasporto locale. Di contro Cotral ha imputato tali irregolarità all’inadeguatezza e limitatezza del parco autobus in sua dotazione e alla carenza di personale dovuti alla crisi finanziaria in cui versa.
Di fatto, come evidenziato dal Sindaco Conti e dallo stesso Consigliere De Marchis, le responsabilità delle disfunzioni gestionali del Cotral sono da attribuire alla Regione Lazio, azionista di maggioranza della società, che da mesi non eroga più i contributi destinati all’azienda per il trasporto, obbligandola ad operare in un contesto di quotidiana e cronica emergenza che va ad inserirsi in una fallimentare politica dei trasporti nel Lazio messa in atto in questi anni dal governo regionale di centrodestra guidato dalla Polverini.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social