FORMIA, COMMERCIANTE RINVIATO A GIUDIZIO PER VIOLENZA SESSUALE

FORMIA, COMMERCIANTE RINVIATO A GIUDIZIO PER VIOLENZA SESSUALE

Un commerciante di Formia è stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza all’epoca dei fatti poco più che maggiorenne. La decisione è stata presa ieri mattina dal Gup del Tribunale di Latina Guido Marcelli su specifica richiesta del pubblico ministero Eleonora Tortora titolare delle indagini.

I fatti risalirebbero al febbraio del 2011, quando la giovane trovò il coraggio di denunciare l’episodio direttamente alle forze dell’ordine. Agli inquirenti raccontò di essersi rivolta all’uomo perché era alla ricerca di un impiego. La giovane fu subito presa in prova e il giorno dopo il primo colloquio avrebbe ricevuto “particolari” attenzioni dal suo datore. La ragazza disse di essere stata molestata sessualmente.

Il commerciante si è sempre dichiarato innocente. Difeso dall’avvocato Ernesto Renzi, in sede di incidente probatorio ha chiesto e ottenuto di essere ascoltato dal Pm. Ma non è bastato. Il suo legale parla di indagini preliminari “incomplete”: nonostante le richieste infatti, il Pm non avrebbe ritenuto necessario ascoltare i testimoni oculari forniti dalla difesa.

La testimonianza della giovane è stata dunque ritenuta valida, convincendo il giudice a procedere con il rinvio a giudizio. La prima udienza è stata fissata al prossimo 29 marzo 2013. Una vicenda controversa che andrà ora chiarita direttamente nelle aule di tribunale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social