AL PALAMARINA LA MYMAMY REGGIO CALABRIA

Impegno sulla carta abbordabile per la Serapo Volley, che riceve domani alle 18 al PalaMarina di Gaeta la Mymamy Reggio Calabria, fanalino di coda del girone C a zero punti in compagnia del De Seta Casa Cosenza. Una ghiotta occasione di conquistare altri punti pesanti e centrare la seconda vittoria consecutiva dopo la bella affermazione di due settimane fa contro i pugliesi di Martina Franca. Umore alto in casa dei biancazzurri, che intanto giovedì pomeriggio hanno sostenuto al Palazzetto di Itri (vista l’indisponibilità del PalaMarina, occupato per la distribuzione di acqua potabile nella situazione di emergenza idrica nel Golfo) un’amichevole con i napoletani della Gaia Energy Casandrino di Michele Romano, che dopo tre giornate è al comando a punteggio pieno del raggruppamento centro-meridionale in condominio con Materdomini di Castellana Grotte. Test che, al di là del risultato finale (3-0 per i campani con parziali chiusi sul 25-18, 27-25 e 25-22), ha fornito parecchie indicazioni al tecnico Tony Bove, che ha mischiato le carte in vista dell’incontro di domani contro i calabresi (retrocessi l’anno scorso ma ripescati dalla Federazione come squadra under 23) allenati da Fernando Centonze, che ricopre anche il ruolo di libero. Finora nel breve scorcio di stagione tre ko tutti maturati per 3-0 contro Casandrino (in casa), Filanto Casarano (fuori) e l’ultimo contro Monterotondo (in casa). La Mymamy, club giovanissimo nato nell’ottobre 2005, ha allestito un roster improntato sulla valorizzazione del settore giovanile con un nucleo di under molto interessanti come la coppia di schiacciatori formata da Francesco Pugliatti (’93) e il messinese Simone Riolo (’93), uno dei nuovi acquisti e top scorer dei suoi contro Monterotondo con 14 punti, che l’anno scorso ricopriva il ruolo di terza banda nel Brolo, club salito in A2 e vincitore della Coppa Italia di B1. Da seguire anche l’altro martello Antonino Cristallino (‘90) e il centrale Davide Barillà (’91), che l’anno scorso non ha giocato fino a febbraio per un’ingiusta causa del cartellino con i reggini del Catona. Chi li conosce bene è il talentuoso schiacciatore Andrea Zancla (’92), ora in forza alla Serapo e che la passata stagione era il fiore all’occhiello dei reggini.. A dirigere l’incontro saranno Stanislao Supino e Flavio Guarino di Caserta.