CONTRATTI, IL SEGRETARIO NAZIONALE UGL CHIMICI INCONTRA I LAVORATORI ABBOTT

“Non solo buoni aumenti retributivi, ma anche ulteriori garanzie per i lavoratori dal punto di vista della previdenza complementare e del welfare, attraverso un modello innovativo di relazioni sindacali: sono solo alcuni  dei punti principali del nuovo contratto collettivo nazionale per il comparto chimico e chimico-farmaceutico che abbiamo siglato con forte senso di responsabilità”.

Lo ha detto il segretario nazionale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati, nel corso delle due assemblee che ha tenuto nella giornata di oggi alla Abbott di Aprilia, in provincia di Latina, e alla Patheon di Ferentino, in provincia di Frosinone.


“Agli incontri – spiega –  c’è stata una forte partecipazione da parte dei lavoratori che hanno voluto condividere e confrontarsi sul percorso che abbiamo intrapreso siglando un accordo che getta le basi per promuovere produttività e occupazione: si punta infatti sulla contrattazione di secondo livello, su relazioni industriali costruttive orientate ad introdurre un modello partecipativo, e sul futuro occupazionale dei giovani, attraverso proposte innovative come il Progetto Ponte”.

“Il nostro compito – conclude – è quello di dare risposte ai tanti lavoratori e alle loro famiglie, che ogni giorno fanno i conti con la grave crisi che sta colpendo il comparto. Siamo convinti di aver intrapreso la strada giusta per contribuire ad un  rilancio del settore”.