PRIMA TRASFERTA STAGIONALE PER LA GEOTER GAETA

Dopo il convincente successo ipotecato tra le mura amiche ai danni del Putignano, la compagine biancorossa viaggerà alla volta dell’Abruzzo, per affrontare il Città Sant’Angelo. I padroni di casa, reduci dal ko inflitto dalla Teknoelettronica Teramo per 33-28, anche se al termine di un match molto equilibrato e deciso solo nella ripresa, cercheranno i primi tre punti davanti al pubblico di casa del “PalaCastagna”, provando a riscattarsi sfruttando il fattore campo. Guidata dal coach-player Nicola D’Arcangelo, coadiuvato dal secondo Milan Milosevic, la formazione angolana, molto esperta e già ben collaudata, si presenta quasi totalmente confermata rispetto alla passata stagione, con l’unica aggiunta del portiere Andrea Mariotti, classe ’86, proveniente dal Cus Chieti; particolare attenzione, oltre alla freschezza dei giovani abruzzesi provenienti dal vivaio, bisognerà prestare ai terzini Francesco Rigante e Sebastiano Menna, migliori realizzatori a quota 9 reti contro i teramani, ai fratelli Manuel e Marcello Gabriele, oltre che, naturalmente, allo stesso D’Arcangelo. Che il Città Sant’Angelo sia un ostico avversario, la Geoter Gaeta ne è ben consapevole. La vittoria della prima giornata ha donato morale alto ed entusiasmo alle stelle ai ragazzi di coach Onelli, anche se l’imperativo resta quello di rimanere con i piedi ben saldi in terra. “Non montiamoci la testa e restiamo con i piedi per terra, – ha sottolineato patron Franco Antetomaso – speriamo di sfoderare un’altra buona prestazione a Città Sant’Angelo, anche se i pronostici favoriscono i padroni di casa. Infatti, la squadra di D’Arcangelo è già collaudata da tanti anni, e noi dovremo fare di tutto per darle fastidio, cercando di non tornare a casa a mani vuote”. Il tecnico gaetano non potrà ancora contare sugli infortunati Antetomaso, Matarazzo e Marciano, ai quali si aggiungono le defezioni di Scalesse e, con buona probabilità, Fiorenzano. Dirigerà l’incontro, con fischio d’inizio fissato alle 18 di sabato 29 settembre, la coppia arbitrale Campochiaro-Castagnino.