***video***LATINA, CAMORRISTA CAMPANO LATITANTE ARRESTATO DALLA SQUADRA MOBILE PONTINA.

***video***LATINA, CAMORRISTA CAMPANO LATITANTE ARRESTATO DALLA SQUADRA MOBILE PONTINA.


Nel corso di appositi servizi mirati al rintraccio di latitanti, alla luce di specifiche attività info-investigative volte ad individuare nella Provincia di Latina personaggi collegati alla criminalità organizzata campana, gli Agenti della Squadra Mobile di Latina hanno rintracciato e tratto in arresto a Roma, in via Benaglia, zona Trastevere, il latitante campano identificato per VIRENTE Maurizio, nato a Napoli nel 1974, ivi residente, colpito da Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli in data 2.7.2012 per i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, danneggiamento ed altro. Il VIRENTE, risultato essere elemento di spicco del clan Casella-Circone operante nei Quartieri di Poggioreale e Ponticelli in Napoli , in data 10.7.2012 era sfuggito alla cattura nel corso di un blitz che aveva portato all’arresto di 18 persone responsabili, a vario  titolo, di associazione di tipo mafioso, tentato omicidio,  estorsione e danneggiamento seguito da incendio, reati aggravati  dal metodo mafioso e da finalità di odio razziale. Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale  Antimafia di Napoli sono stati documentati gli affari  illeciti del clan, soprattutto estorsioni a imprenditori della  zona, identificato personaggi dediti alla ricettazione e al  riciclaggio di auto rubate, nonché accertato, scoprendone i  responsabili, i motivi dell’incendio appiccato a un campo nomadi  il 2 dicembre 2010. Alla base del gesto, per gli inquirenti, l’odio razziale: gli affiliati, infatti, volevano distruggere l’insediamento per evitare che i bambini nomadi continuassero a frequentare le stesse scuole dei figli. VIRENTE Maurizio, godendo dell’appoggio di soggetti residenti a Latina, era riuscito a rendersi irreperibile e a sfuggire alla cattura. La sua presenza nel Capoluogo Pontino non era però passata inosservata agli investigatori della Squadra Mobile di Latina , che, nel corso di mirati servizi di controllo, avevano notato il pregiudicato in compagnia di una donna , già nota per i suoi trascorsi giudiziari e per i suoi legami con pregiudicati locali, tra cui Moro Massimiliano, assassinato nel gennaio 2010 . Alla luce di ciò, al fine di porre termine alla latitanza del VIRENTE, sono state avviate mirate indagini volte a verificare se la donna potesse avere ancora rapporti con lui. L’intuizione investigativa si rivelava esatta e, attivati servizi di pedinamento, nella tarda serata di ieri, in Roma, zona Trastevere, si riusciva a bloccare il latitante mentre si incontrava proprio con la donna di Latina che gli stava consegnando una cospicua somma di denaro. Alla luce di ciò, si procedeva all’arresto di VIRENTE Maurizio in esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’A.G. di Napoli e di A. D., di anni 45 di Latina, per il reato di favoreggiamento aggravato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social