LATIUM FESTIVAL 2012: APERTURA UFFICIALE A CORI

Domani, sabato 4 agosto, dopo la Parata Mondiale del Folklore per le vie del centro storico, che alle ore 18.30 partirà da piazza Signina, alle ore 21.15, al teatro di piazza della Croce, Cori valle, si terrà l’apertura ufficiale dell’edizione 2012 del Latium World Folkloric Festival – Musiche e Danze popolari del mondo per una cultura della Pace – CIOFF® alla quale parteciperanno una decina gruppi folklorici provenienti da tutto il mondo.
Come ogni anno la città di Cori apre le porte al mondo per dare il benvenuto a circa centinaia giovani artisti giunti da Argentina, Corea, Francia, Kenya, Lettonia, Perù, Spagna, Tahiti, Turchia e naturalmente dall’ITALIA, con la partecipazione della Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores” e degli Sbandieratori “Leone Rampante” di Cori.
Il Latium Festival è un progetto culturale che dal 2007 presenta ogni anno eventi e spettacoli di folklore internazionale, con un palinsesto di iniziative ideato per promuovere una cultura scientifica e critica del folklore e delle arti tradizionali, valorizzando al contempo le tradizioni e l’immagine del territorio in Italia e nel mondo.
All’interno di questa rete di iniziative il folklore rappresenta il collante fra le varie persone ed i popoli che vi partecipano, laddove in accordo alle direttive emanate dal CIOFF e dall’UNESCO, e con il fine comune di educare le persone alla “Cultura della Pace”, gli artisti del mondo incontrano soprattutto la gente del luogo, proponendo un sunto delle proprie radici culturali ed entrando in contatto con altre tradizioni e culture, in modo da valorizzare il potere fondamentalmente unificante del folklore.
Il Festival, riconosciuto dal CIOFF® mondiale (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’Arts Traditionnels. ONG in relazioni formali di consultazione con l’UNESCO), è organizzato dal Comune di Cori, dall’associazione culturale “FESTIVAL DELLA COLLINA” di Cori e dall’associazione culturale “LATIUM” di Roma, con la coorganizzazione dell’associazione culturale “Tres Lusores” di Cori, con la collaborazione della Fondazione “Roffredo Caetani” di Ninfa, dei Comuni e delle Pro Loco di Cori e del Lazio aderenti al progetto, di tantissimi volontari.