LA GIORNATA DELL’AMICIZIA TRA I POPOLI

LA GIORNATA DELL’AMICIZIA TRA I POPOLI

È prevista per domani, domenica 29 luglio, la Giornata dell’amicizia tra i popoli, una delle tante iniziative collaterali del Latium Festival, nate per esplorare individualmente singoli aspetti della diversità culturale coinvolta nella manifestazione folkloristica internazionale, che si svolgerà in diverse città del Lazio, dal 27 luglio all’8 agosto 2012.
Per un giorno i 10 gruppi folklorici e musicali provenienti da tutte le parti del mondo e che soggiornano presso il Comune di Cori (Francia, Lettonia, Spagna, Romania, Argentina, Perù, Kenya, Corea, Turchia, Tahiti) vengono ospitati nelle case delle famiglie di Cori e Giulianello e agli artisti viene offerto, non solo il pranzo, ma l’opportunità di condividere un momento di vita quotidiana con la gente del luogo.
L’obiettivo principale del Festival, infatti, è quello di creare occasione d’incontro fra giovani e genti di tutto il mondo, oltre alla valorizzazione dei centri storici dei territori ospitanti per mezzo della Parata mondiale del folklore che in occasione del Palio di S. Oliva ha trasformato il centro storico di Cori nel teatro di una sfilata alla quale hanno partecipato tutti i gruppi, anticipando il corteo del Carosello Storico dei Rioni con brevi spettacoli improvvisati nei luoghi d’incontro degli abitanti.
Il Latium Festival è organizzato dal Comune di Cori, dall’associazione culturale “Festival della Collina” di Cori e dall’associazione culturale “LATIUM” di Roma, con la coorganizzazione della Pro Loco Cori, dell’associazione culturale “Tres Lusores” di Cori e degli Sbandieratori del “Leone Rampante” di Cori, con la collaborazione della Fondazione “Roffredo Caetani” di Ninfa, con il supporto di diverse associazioni culturali del territorio e di tantissimi giovani volontari e per i suoi alti valori artistici e organizzativi è riconosciuto dal CIOFF® mondiale (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’Arts Traditionnels), ONG presente in più di 90 Paesi al mondo in relazioni formali di consultazione con l’UNESCO.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }