DROGA PER I GIOVANISSIMI: TRATTI IN ARRESTO DUE FRATELLI PER DETENZIONE E SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Nel pomeriggio di ieri a Latina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Latina, al termine di attività info-investigativa, hanno tratto in arresto due fratelli filippini residenti a Latina, uno di venti anni e l’altro 21enne, per i reato di “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”.
Nei giorni scorsi i militari operanti avevano notato, durante alcuni servizi a piedi (predisposti dal Comando Provinciale) nelle vie del centro, strani movimenti all’interno dei giardini pubblici nei pressi dei campi da tennis, con concentrazione di giovanissimi (di età compresa tra i 12 e i 15 anni) che una volta giunti in quel posto, improvvisamente di corsa si dileguavano. I Carabinieri operanti, mimetizzandosi come giocatori da tennis, alle ore 17.00 circa effettuavano il blitz nel momento in cui notavano un giovane 20enne cedere della sostanza stupefacente tipo hashish pari a due grammi, ad altro giovane (quest’ultimo segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Latina). Nel corso della perquisizione personale allo “spacciatore” venivano rinvenuti altri 5,0 grammi di analoga sostanza nonché somma contante pari ad euro 54,00 quale provento di attività delittuosa. La successiva perquisizione domiciliare presso la sua abitazione e del fratello 21enne consentiva di rinvenire nella camera da letto che entrambi condividevano dell’hashish del peso di 67,6 grammi, e marijuana del peso di 108,7 grammi; oltre ad un’ingente somma di danaro contante provento di spaccio; e materiale atto al confezionamento ed al peso.
I due arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Latina.